Liberia: crolla una miniera d’oro, si temono decine di vittime

Pubblicato il 6 maggio 2020 alle 13:48 in Africa Liberia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Decine di persone risultano disperse o temute morte dopo il crollo di una miniera d’oro nella Liberia occidentale. L’incidente è avvenuto nella contea di Grand Cape Mount, situata nella parte nordoccidentale del Paese.

L’Agenzia per la Gestione dei Disastri Nazionale (NDMA) ha dichiarato inizialmente che le vittime erano almeno 2, ma i funzionari locali hanno stimato che il bilancio sia molto più alto. “Quattordici persone che vanno dai 20 ai 28 anni hanno visitato un sito minerario durante la notte di lunedì 4 maggio per scavare illegalmente ghiaia dove ritenevano si nascondesse oro. Quattro di loro sono rimasti intrappolati e due di questi risultano morti mentre gli altri due feriti”, ha affermato Archievego Doe, portavoce dell’NDMA.

Tuttavia, Edwin Koha, sindaco del centro amministrativo della contea, ha riferito all’agenzia di stampa Reuters che più di 50 persone risultano disperse. Più tardi, nella serata di martedì 5 maggio, ha dichiarato alla radio di stato che almeno 60 persone sono rimaste uccise.

Separatamente, il viceministro dello Sport, Milias Sheriff, intervistato dall’agenzia di stampa Agence France Presse, ha riferito che circa 50 persone sono morte e che la squadra di soccorso sta cercando quelli che risultano scomparsi.

Un portavoce della presidenza, Smith Tobey, ha confermato l’incidente ma non ha fornito alcuna precisazione sul numero delle vittime. “Non abbiamo ancora ricevuto alcuna informazione concreta da lì. Alcuni dicono che le vittime sono 50, altri dicono più di 50”, ha affermato Tobey martedì 5 maggio, aggiungendo che i funzionari del Ministero dell’Interno e di altri dicasteri sono andati sul posto, ma non hanno ancora rilasciato alcuna dichiarazione.

Il portavoce della polizia, Moses Carter, ha riferito alla BBC che le autorità hanno ordinato alla polizia regionale di trasferirsi e ripristinare l’ordine nell’area mentre continuano le operazioni di ricerca delle persone disperse. La contea di Grand Cape Mount è ricca di minerali tra cui ferro, diamanti e oro, ma, nonostante ciò, è tra le più economicamente inattive e sottosviluppate della Liberia. Nel 1982, una frana in una vecchia città mineraria, No-Way Camp, famosa per il ferro, uccise centinaia di persone.

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.