Coronavirus: oltre 30 paesi chiedono alla Russia di inviare ventilatori polmonari

Pubblicato il 12 aprile 2020 alle 6:14 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Più di 30 paesi si sono rivolti alla Russia con la richiesta di inviare apparecchi di ventilazione polmonare, riferisce Oleg Bocharov, vice ministro dell’Industria e del Commercio.

“Vogliamo sfruttare questa situazione per entrare nei mercati internazionali. Crediamo di avere tutto il necessario per concentrare le nostre capacità, il potenziale, non solo nel campo dei ventilatori, ma anche in altri dispositivi medici complessi, per creare un programma speciale entro la fine dell’anno”, ha affermato il vice ministro, aggiungendo che il Ministero dell’industria e del Commercio, nonché il Ministero dello sviluppo economico e Rosstandart sono pronti a fornire sostegno.

Secondo Bocharov, le imprese stanno aumentando la produzione di attrezzature mediche come durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il vice ministro ha aggiunto che verrà creato un consorzio di sviluppatori e produttori sulla base dei risultati del consiglio scientifico e tecnico sulla tecnologia medica. Il suo compito sarà quello di creare una linea di apparecchiature domestiche in tutte le aree critiche basate su un’unica piattaforma digitale.

In precedenza, il primo vice ministro dell’Industria e del commercio Sergej Tsyb aveva riferito ai giornalisti che ad aprile la Russia ha in programma di produrre 500 dispositivi di ventilazione, a maggio, 2500 e a giugno 3000.

Lo scorso 11 marzo, l’OMS ha dichiarato l’epidemia di COVID-19 una pandemia. Secondo l’ultimo rapporto dell’Organizzazione del 9 aprile, in totale sono stati rilevati 1.436.198 casi di coronavirus in tutto il mondo (82.837 nuovi casi nelle ultime 24 ore), mentre sale a 85.522 il numero dei deceduti (6.287 nelle ultime 24 ore).

In Russia sono stati identificati 11.917 pazienti con coronavirus, 94 persone sono morte, quasi 800 guarite.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.