Macedonia del Nord: Ministro degli Esteri ungherese a Skopje

Pubblicato il 6 aprile 2020 alle 17:31 in Macedonia Ungheria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro degli Affari Esteri dell’Ungheria, Peter Szijjarto, si è recato a Skopje per incontrare il suo omologo, Nikola Dimitrov, e consegnare gli aiuti inviati da Budapest. 

È quanto rivelato dall’agenzia stampa macedone, MIA, la quale ha altresì specificato che la visita di lunedì 6 aprile è giunta principalmente per discutere dei meccanismi di cooperazione da attuare per fronteggiare l’emergenza da coronavirus. 

Secondo quanto reso noto dal sito di informazione ungherese Hungary TodaySzijjarto è giunto a Skopje con 100.000 mascherine e 5.000 indumenti protettivi donati da Budapest per aiutare la Macedonia del Nord a contrastare la diffusione del coronavirus. La decisione di fornire aiuti alla regione balcanica, ha specificato Szijjarto, è cruciale per l’Ungheria, la quale intende evitare l’indebolimento dei Paesi balcanici per consentire un contrasto efficace ai flussi migratori. 

In linea con ciò, MIA ha reso noto che uno dei temi discussi durante il vertice bilaterale tra i due omologhi è stato anche l’immigrazione. A tale riguardo, nel corso della conferenza stampa congiunta che si è tenuta al termine dell’incontro, Szijjarto ha dichiarato che l’emergenza attuale causata dal coronavirus non può distogliere l’attenzione dalla complessità della situazione in materia di immigrazione di cui è teatro il confine tra Grecia e Turchia.  

Nello specifico, il ministro di Budapest ha ricordato il ruolo svolto dai 1.300 ufficiali di polizia ungheresi, in collaborazione con i loro colleghi macedoni, presso il confine tra la Macedonia del Nord e la Grecia, dove hanno respinto almeno 5.600 migranti intenti a oltrepassare illecitamente la frontiera. Dato il successo di tale collaborazione, Szijjarto ha annunciato che la Macedonia del Nord potrà ancora contare sul sostegno dell’Ungheria, la quale ha fornito assistenza anche alla Slovenia, alla Croazia e alla Serbia per prevenire pressioni migratorie ai propri confini. 

Per quanto invece riguarda gli aiuti forniti per contrastare l’emergenza da coronavirus, Szijjarto ha annunciato che questi giungono grazie all’efficienza della collaborazione con la Cina, la quale invia continuamente aiuti a Budapest. Ciò, ha sottolineato Szijjarto, prova che le risposte date singolarmente dagli Stati si rivelano più efficienti dei meccanismi di cooperazione dell’UE, i quali sono stati molto lenti e hanno lasciato soli i Paesi. 

Da parte sua, Dimitrov ha sottolineato l’importanza del vertice che si è tenuto con il suo omologo ungherese nonostante le difficoltà che derivano dal momento di emergenza sanitaria. In aggiunta, il ministro macedone ha ringraziato Szijjarto per il sostegno del suo Paese all’avvio dei negoziati di adesione al blocco comunitario e all’ingresso nella NATO della Macedonia del Nord. 

L’accesso alla NATO e l’ingresso nel blocco comunitario, ora entrambi con esito positivo, rappresentavano le principali priorità dell’ex premier, Zoran Zaev, rimasto al potere per due anni e 7 mesi, dopo essere salito al potere nel 2017, e dimessosi in seguito all’esito negativo dell’apertura dei negoziati per Skopje dello scorso 18 ottobre. Tuttavia, la nuova tornata elettorale, la quale è stata rinviata lo scorso 17 marzo a data da destinarsi alla luce del coronavirus, è di particolare valore per la politica macedone dato che rappresenterà un test per le politiche europeiste e filo-atlantiche avviate da Zaev. In particolare, per quanto riguarda l’Unione Europea, risale allo scorso 24 marzo la decisione di avviare i negoziati per l’adesione di Albania e Macedonia del Nord, mentre, per quel che riguarda l’Alleanza Atlantica, la Macedonia del Nord è ufficialmente il 30esimo membro della NATO a partire dallo scorso 27 marzo. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale   

Jasmine Ceremigna 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.