Trump: si attendono oltre 100 mila decessi per coronavirus

Pubblicato il 1 aprile 2020 alle 15:43 in USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato “due settimane molto dolorose” per il Paese e ha riferito che gli esperti si aspettano dai 100.000 ai 240.000 decessi, causati dalla pandemia di coronavirus. 

Le proiezioni sono state presentate durante un briefing della Casa Bianca, il 31 marzo. Gli esperti hanno poi specificato che, se non fossero state messe in atto misure di allontanamento sociale, in tutto il Paese si sarebbero contati da 1,5 ai 2,2 milioni di morti. Il dottor Anthony Fauci, direttore dell’Istituto Nazionale per le Allergie e le Malattie Infettive degli USA, che sta aiutando a guidare gli sforzi degli Stati Uniti in questo periodo di crisi, ha dichiarato: “Per quanto si tratti di un numero che fa riflettere, dovremmo essere preparati a questo”. Tuttavia, il medico ha aggiunto che spera che le cifre non salgano così in alto.

Da parte sua, il presidente Trump ha fatto appello ai cittadini per contribuire a rallentare la diffusione del coronavirus. “Si tratta di una questione di vita o di morte” e ha esortato tutti a prestare attenzione alle linee guida sul distanziamento sociale imposte dalla sua amministrazione. Trump ha poi esortato gli americani a prepararsi ad un difficile periodo di ” circa due settimane”, ma ha anche assicurato che il Paese vedrà presto la “luce alla fine del tunnel”. Al momento, la pandemia ha causato la morte di oltre 3.700 americani e infettato un totale di 186.000 persone. “Voglio che tutti siano preparati per i giorni difficili che ci attendono”, ha dichiarato il capo della Casa Bianca. “Passeremo due settimane molto, molto difficili”, ha aggiunto.

I commenti sono arrivati dopo che, il 29 marzo, Trump, aveva prorogato le misure di distanziamento sociale fino al 30 aprile, nonostante le conseguenze economiche del blocco. Il devastante bilancio del virus negli USA ha lasciato poca scelta al presidente, anche se alcuni conservatori lo avevano esortato ad allentare le misure. La decisione di Trump alleggerirà i funzionari della sanità pubblica e i medici in tutto il Paese, ma i numeri rimangono sconcertanti. Intanto, la Casa Bianca ha riferito di star supportando i Paesi che hanno maggiore necessità. “Stiamo lavorando a stretto contatto con l’Italia”, ha affermato Trump. “La stiamo aiutando molto inviando molte cose di cui non abbiamo bisogno”, ha aggiunto. Il presidente ha poi aggiunto che Washington sta supportando anche la Spagna. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Maria Grazia Rutigliano 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.