Kosovo: Thaci convoca Kurti, ma secondo gli esperti è inutile

Pubblicato il 31 marzo 2020 alle 18:04 in Europa Kosovo

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente del Kosovo, Hashim Thaci, ha invitato il premier sfiduciato, Albin Kurti, a un incontro per avviare le consultazioni per la formazione di un nuovo governo. 

È quanto annunciato, nella serata di lunedì 30 marzo, dal Gazeta Express, il quale ha altresì specificato che l’incontro si terrà nella giornata di mercoledì 1° aprile. 

A tale riguardo, la Independent Balkan News Agency ha rivelato che la decisione di Thaci di convocare Kurti è in linea con quanto previsto dalla costituzione, essendo il premier sfiduciato il leader del primo partito del Paese, Vetevendosje. 

Tuttavia, proprio il partito vincitore delle scorse elezioni politiche ha annunciato di non voler partecipare al processo di formazione di un nuovo governo, richiedendo la convocazione di una nuova tornata elettorale da parte del presidente. 

Tale posizione conferma quanto sostenuto dagli esperti, i quali ritengono che gli sforzi di Thaci volti a formare un nuovo governo abbiano poche possibilità di portare i risultati auspicati, soprattutto perché il capo di Stato non ha il potere di influenzare la formazione di un nuovo esecutivo. 

Da parte sua, Thaci ha dichiarato che avere un nuovo governo è essenziale per il Kosovo, il quale deve necessariamente riempire il “vuoto istituzionale”. Tuttavia, secondo quanto sottolineato dal direttore dell’Istituto del Kosovo per la Ricerca e lo Sviluppo delle Politiche Pubbliche, Lulzim Peci, attualmente non vi è alcun vuoto, dato che il governo rimane in carica ad interim, sebbene privato del potere di proporre leggi al Parlamento. 

Attualmente, sottolinea il Pristina Insight, le principali opzioni in Kosovo sono due. La prima è lo scioglimento delle camere, il che richiederebbe la convocazione di nuove elezioni entro i 45 giorni successivi. La seconda opzione è la nomina di un nuovo candidato premier da parte di Vetevendosje, il quale tuttavia ha dimostrato di non voler procedere in tale direzione. A complicare ulteriormente il quadro giunge un ulteriore fattore, rappresentato dal fatto che la costituzione non dà a Vetevendosje alcun limite di tempo, né obbligo, per la nomina di nuovo potenziale premier. 

In aggiunta, nel caso di proposta di una nuova figura da parte del primo partito del Kosovo, il Parlamento può anche non approvare tale nomina. In tal caso, toccherebbe al secondo partito del Paese, la Democratic League of Kosovo (LDK), promotore della mozione di sfiducia, proporre un nuovo potenziale premier. Ciò rende ancora meno probabile l’individuazione di una figura da parte di Vetevendosje. 

A seguito della mozione di sfiducia approvata in Kosovo, il leader dell’LDK, Isa Mustafa, aveva dichiarato di essere disposto a raggiungere un accordo di coalizione con i partiti minori del Parlamento, senza tuttavia escludere la possibilità di andare nuovamente al governo con Vetevendosje. 

Lo scorso 25 marzo, il Parlamento del Kosovo aveva approvato la mozione di sfiducia nei confronti del premier, Albin Kurti. La sfiducia era stata votata a favore da 82 parlamentari, a fronte di 32 voti contrari e una astensione. Tutti i membri dell’altro partito di coalizione, LDK, promotore della sfiducia, insieme al partito democratico e alla lista della comunità serba avevano votato a favore della sfiducia.    

Secondo quanto riportato, nel corso della discussione della sfiducia era stato posto l’accento da parte del partito di Kurti in merito alla volontà dell’opposizione di proclamare lo stato di emergenza in Kosovo per proporre uno scambio territoriale con la Serbia, in seguito smentito dagli Stati Uniti. Dall’altra parte, LDK e l’opposizione hanno accusato Kurti di autoritarismo, di mancato rispetto dell’accordo di coalizione e di deterioramento delle relazioni con gli Stati Uniti.   

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale 

Jasmine Ceremigna 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.