Coronavirus: Spagna supera Cina per numero di contagi

Pubblicato il 31 marzo 2020 alle 6:12 in Europa Spagna

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Con 85.195 casi accertati, la Spagna supera la Cina ed è il terzo paese al mondo per contagi, dopo USA e Italia. Anche nella giornata di ieri il bollettino nel paese iberico è drammatico.

La Spagna ancora non vede la luce fuori dal tunnel. Non rallenta il numero dei contagi che in un giorno cresce di oltre 6000 casi in più. Con un totale dei positivi a 85.195, la Spagna supera dunque la Cina per numero di contagi. 

Drammatico anche il numero di morti, 812 in più nelle ultime 24 ore, per un totale di 7.340 decessi. Un dato lievemente in diminuzione rispetto ai 838 morti di ieri.

Secondo quanto riferito dalle autorità sanitarie iberiche, attualmente sono 5.231 i pazienti in terapia intensiva. I guariti, invece, sarebbero 16.780. 

La comunità di Madrid continua ad essere il maggior focolaio, con oltre 24 mila casi e quasi 3.400 decessi. Nella regione sono 1.460 le persone ricoverate in terapia intensiva, mentre 8.301 hanno superato la malattia. 

La Catalogna è la seconda regione più colpita con 16.157 infetti e 1.412 decessi. Sono 1.512 i ricoverati in rianimazine, mentre 4.125 i guariti. Con 6.057casi e 297 decessi, i Paesi Baschi sono la terza comunità autonoma più colpita della Spagna.

Il virus ha colpito anche diversi membri dell’esecutivo, come il ministro per le Pari Opportunità Irena María Montero e la vice presidente Carmen Calvo. Anche i reali si sono sottoposti al test, con esito negativo.

In queste ore si attente il verdetto del tampone effettuato sul direttore del Centro di Coordinamento e allerta per l’emergenza sanitaria, Fernando Simón, che da qualche giorno presenta sintomi febbrili. 


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.