Coronavirus: Putin mobilita 135.000 coscritti dell’esercito

Pubblicato il 31 marzo 2020 alle 10:35 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato il decreto che istituisce il servizio militare per 135.000 coscritti in tutta la Russia a partire dal 1° aprile prossimo. Il documento è stato pubblicato lunedì sul portale Internet ufficiale di informazioni legali, la Gazzetta ufficiale on-line della Federazione.

“Dal 1° aprile al 15 luglio 2020, sono chiamati a svolgere il servizio militare tutti i cittadini della Federazione russa dai 18 ai 27 anni che non siano in riserva e siano eleggibili per il servizio militare, per un totale di 135.000 persone” – si legge nel decreto.

La scorsa primavera, altre 135.000 persone erano state arruolate nei ranghi dell’esercito russo. Il documento prescrive anche l’ingresso in riserva di soldati, marinai, sergenti e capisquadriglia, il cui termine di servizio è scaduto.

In precedenza, il Cremlino aveva osservato che il governo avrebbe studiato la questione della possibilità di spostare la coscrizione prevista per la primavera 2020 in un secondo momento a causa dell’epidemia di nuovo coronavirus. Come riferito in precedenza dal ministro della Difesa russo Sergej Šojgu, i coscritti subiranno quarantene obbligatorie di due settimane dopo l’arrivo alle unità militari cui sono assegnati. La Difesa russa ritiene che sarà necessaria l’azione dell’esercito per operazioni di disinfezione e per l’attuazione e il controllo delle misure di salute pubblica per tutta la durata dell’epidemia, per cui non ha considerato opportuno rinviare la coscrizione. 

L’epidemia causata dal nuovo coronavirus è stata registrata alla fine del 2019 nella Cina centrale, in seguito si è diffusa in 160 paesi ed è stata riconosciuta dall’Organizzazione mondiale della sanità come una pandemia a metà marzo. Secondo gli ultimi dati, oltre 700.000 persone sono state infettate in tutto il mondo e oltre 30.000 persone sono morte per patologie legate al virus.

Al 30 marzo, in Russia sono stati registrati 1836i casi di infezione da coronavirus, di cui 66 sono guariti e 9 sono morti. La maggior parte dei casi di infezione si registra a Mosca (1226 casi), tanto che la capitale russa è stata messa in quarantena dal sindaco Sergej Sobjanin al momento per una settimana. Il governo ha lanciato la risorsa StopCoronavirus.RF per informare sulla situazione nel paese.

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.