Portogallo: primo morto per coronavirus

Pubblicato il 17 marzo 2020 alle 9:40 in Europa Portogallo

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Portogallo registra la sua prima morte per infezione da coronavirus, lo ha annunciato il Ministro della Salute, Marta Temido. Si tratta di un uomo di 80 anni che aveva “diverse patologie associate” ed è stato ricoverato in ospedale per diversi giorni in ospedale de Santa Maria, a Lisbona, ha detto il ministro, che ha espresso le sue condoglianze alla famiglia e agli amici.

Marta Temido ha affermato che è stato un momento di “rimpianto e riflessione”, quindi la conferenza stampa quotidiana sarebbe stata molto breve. Il ministro ha ringraziato gli operatori sanitari dell’Ospedale di Santa Maria nel supportare il paziente e ha anche ringraziato tutti gli operatori sanitari “per l’enorme sforzo quotidiano” per garantire che il Servizio sanitario nazionale (SNS) continui a funzionare.

In Portogallo, 331 persone sono state infettate fino ad oggi con il virus pandemico Covid-19, secondo il bollettino quotidiano della Direzione generale del Sistema Sanitario Nazionale.

Il presidente della Repubblica, Marcelo Rebelo de Sousa, ha espresso il suo dolore per la morte della prima vittima in Portogallo della pandemia di Covid-19 e ha presentato “sentite condoglianze” alla famiglia. “Il presidente della Repubblica esprime le sue più sentite condoglianze alla famiglia della prima vittima mortale della pandemia di Covid-19 in Portogallo, la cui morte è stata appena confermata dalle autorità sanitarie” – si legge in un messaggio pubblicato oggi sul sito web della presidenza.

Il Portogallo è “in una fase tendenza crescente, ma non c’è crescita esponenziale” dei casi di infezione da nuovo coronavirus, aveva dichiarato in precedenza il Direttore generale del Ministero della Salute Graça Freitas, in una conferenza congiunta con il Segretario di Stato Pedro Lacerda Sales. Secondo il rapporto di giovedì 12 marzo nel paese c’erano, sono 78 casi positivi, 69 dei quali erano ricoverati in ospedale. Lo stesso giorno il paese aveva registrato il primo caso di guarigione di un paziente infetto. “Un segno di speranza per tutti coloro che temono per la salute delle loro famiglie” – aveva affermato Freitas.

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di portoghese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.