Emergenza coronavirus in Spagna: quasi 3000 casi, il 50% a Madrid

Pubblicato il 13 marzo 2020 alle 6:24 in Europa Spagna

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Con l’ultimo bollettino, la Spagna è diventata il secondo Paese per numero di contagi da Covid-19 in Europa.

Il nuovo coronavirus cinese risulta essere in piena espansione anche nella penisola iberica, ed in particolare in Spagna.

Secondo l’ultimo bollettino medico reso noto dal Ministero della Salute spagnolo, sarebbero 2.968 i casi conclamati di Covid-19 e 84 i morti.

Oltre la metà di essi, a quanto si apprende, si troverebbe nella regione della capitale Madrid, rendendo di fatto la Spagna il secondo Paese più colpito in Europa dopo l’Italia.

I governi catalano, basco, galiziano, murciano e delle Canarie hanno chiuso i centri educativi e si uniscono quindi a Madrid e La Rioja.

A Madrid già nei giorni scorsi si è cominciato ad assistere ad una minore densità delle persone presenti nelle strade, mentre il governo ha attuato la chiusura delle scuole e delle università per 15 giorni.

I primi casi di contagio in Spagna erano stati registrati verso la fine di febbraio, proprio nella capitale. Contestualmente, un turista italiano di 60 anni era stato trovato positivo mentre si trovava in vacanza a Tenerife.

Nel frattempo, anche il ministro per le pari opportunità, Irene Montero, è risultato positivo al COVID-19. La Moncloa ha assicurato che si trova in buone condizioni. Il secondo vicepresidente, Pablo Iglesias, compagno del ministro, si trova invece in quarantena.

Nonostante il positivo di Montero, il governo ha tenuto la riunione del Consiglio dei ministri prevista per mezzogiorno del 12 marzo, dove ha discusso dell’approvazione di misure aggiuntive per combattere gli effetti economici del coronavirus.

Conformemente ai protocolli preventivi seguiti dalla Moncloa, hanno partecipato alla riunione solo i membri dell’esecutivo la cui presenza era necessaria per l’approvazione delle misure previste.

A partire da ieri, gli altri incontri previsti nell’agenda del Presidente del governo, Pedro Sánchez, si terranno elettronicamente.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.