Panama registra la prima morte per coronavirus

Pubblicato il 12 marzo 2020 alle 6:21 in America Latina America centrale e Caraibi

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un uomo panamense è morto a causa della malattia COVID-19, la prima vittima nel paese centroamericano dove finora sono stati rilevati otto casi, ha riferito il Ministero della Salute.

“La prima vittima del nuovo coronavirus nel nostro Paese è un cittadino panamense di 64 anni morto l’8 marzo per complicazioni derivanti dal diabete e associate a polmonite batterica”, ha dichiarato il Ministero della Salute in un comunicato ufficiale condiviso sui social network.

Finora le autorità sanitarie hanno condotto 121 test in casi sospetti, di cui 8 positivi.

Il primo caso riportato il 9 marzo, un cittadino panamense di 40 anni proveniente dalla Spagna, rimane attualmente in isolamento presso il suo domicilio, mentre altre due infezioni sono arrivate dagli Stati Uniti dopo una sosta a Cuba, ha informato il Ministero.

Il governo del Paese centroamericano ha deciso di sospendere fino al 7 aprile tutte le attività di agglomerazione quali fiere, gare di quitazione, concerti e manifestazioni musicali, giochi sportivi, nonché lezioni nelle scuole statali e private nei distretti di Panama Centro, Panama Nord e San Miguelito.

“Il Ministero della Salute terrà informata la popolazione sull’evoluzione di ciascun caso e ribadisce la richiesta ai cittadini di mantenere la calma e seguire i protocolli di prevenzione”, ha affermato l’istituzione.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.