UK: poliziotto arrestato a Londra per sospetti legami con il terrorismo di estrema destra

Pubblicato il 7 marzo 2020 alle 6:38 in Europa UK

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Gli uffici antiterrorismo della Gran Bretagna hanno segnalato il caso di un ufficiale di polizia di Londra sospettato di far parte di un gruppo eversivo di estrema destra bandito dalle autorità.

L’agente, di 21 anni, è stato arrestato nel Nord della capitale, venerdì 6 marzo, e resterà in custodia cautelare fino a nuovo avviso. L’uomo lavora nella “polizia di prima linea” del Metropolitan Police Service (The Met) e, secondo quanto riferito da Scotland Yard, lo stato dell’ufficiale è attualmente in fase di revisione. Nella dichiarazione degli uffici antiterrorismo, tuttavia, non viene menzionato il nome dell’organizzazione cui il poliziotto è accusato di appartenere. Si sa, tuttavia, che il gruppo è noto per essere legato al terrorismo di estrema destra.

Lo scorso anno, il Guardian aveva rivelato il caso di un sospetto simpatizzante di estrema destra che operava nella polizia del Met, indisturbato, nonostante fosse stato colto a scarabocchiare una svastica su una parete interna della stazione di polizia di Edmonton, a Enfield, nel Nord di Londra. Il disegno è stato trovato nel febbraio 2019 sul muro di un’area accessibile solo agli ufficiali e al personale.

I capi degli uffici antiterrorismo hanno definito l’estrema destra come una minaccia in rapida crescita. Le forze armate britanniche hanno messo in atto una serie di misure aggiuntive di sicurezza viste le preoccupazioni per i casi di infiltrazioni di estrema destra e per l’apparente supporto di alcune forze a figure eversive.

Il mese scorso, i parlamentari inglesi hanno appoggiato una norma che vieta l’adesione a nuovi gruppi di destra. In particolare, è stato emesso un ordine di prescrizione che rende illegale la partecipazione alla divisione britannica di Sonnenkrieg, una rete neonazista nata nel 2015 negli Stati Uniti e da lì propagatasi in molti Paesi europei. La legge, inoltre, riconosce che il System Resistance Network è in realtà il nome falso di un altro gruppo neonazista già vietato nel Regno Unito, ovvero il National Action. Chiunque risulti essere membro o offrire supporto a gruppi banditi dalla legge può affrontare fino a 10 anni di reclusione.

Il caso del poliziotto inglese si inserisce in un contesto caratterizzato da forte tensione per la crescita del terrorismo di estrema destra. Solo qualche giorno fa, in Germania, ad Hanau, un cittadino tedesco di 43 anni ha ucciso a colpi di arma da fuoco 9 persone sedute fuori da due locali dove si fuma naghilè, la sera del 19 febbraio. Nella casa dell’uomo, identificato come Tobias Rathjen, sono stati ritrovati una serie di video e testi che riportano opinioni estremiste e razziste. A seguito di tali eventi, il 21 febbraio, il ministro degli Interni tedesco, Horst Seehofer, ha affermato che i funzionari della sicurezza federale e le agenzie competenti hanno concordato di aumentare la presenza delle forze dell’ordine in tutto il Paese. Seehofer ha affermato che ci sarà una maggiore sorveglianza nei “siti sensibili”, tra cui moschee e altri luoghi di culto, e un’alta concentrazione di polizia nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e alle frontiere.

Il Regno Unito ha registrato, a sua volta, diverse aggressioni e tentati attacchi legati all’estrema destra negli ultimi anni. Il 16 giugno 2016, Jo Cox, membro del parlamento britannico, è stato assassinato da Thomas Mair, un nazionalista poi noto per le sue opinioni filo-apartheid e per i suoi legami con organizzazioni neonaziste nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Sudafrica. Il 19 giugno 2017, Darren Osborne ha guidato un furgone in mezzo alla folla che stava uscendo da una moschea a Finsbury Park, nel Nord di Londra, uccidendo una persona e ferendone altre 9. L’uomo era stato poi trovato in possesso di pubblicazioni di estrema destra della English Defense League (EDL). Nel marzo 2018, Mark Rowley, capo uscente della polizia antiterroristica britannica, ha rivelato che 4 trame terroristiche di estrema destra erano state sventate a seguito dell’attentato di Westminster del 2 marzo 2017, ad opera di Khalid Masood.

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.