USA revocano sanzioni contro 2 società russe

Pubblicato il 4 marzo 2020 alle 6:25 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Washington ha escluso due compagnie russe dalla lista delle sanzioni. A riferirlo è il Dipartimento del Tesoro statunitense.

Nello specifico si tratterebbe della compagnia indipendente di petrolio e gas registrata a Mosca e la società energetica di Vladivostok Primorsknefteprodukt.

Washington aveva imposto le sanzioni contro queste compagnie in relazione allo sviluppo del programma nucleare di Pyongyang nel giugno 2017.

Allora si erano aggravate le tensioni nella penisola coreana a seguito di una serie di test missilistici da parte di Pyongyang. Il consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti aveva redatto un elenco di misure per escludere la Corea del Nord dal sistema finanziario globale.

Inoltre, erano state introdotte sanzioni secondarie contro banche e imprese che facevano affari con la Corea del Nord.

Recentemente, le relazioni tra la Russia e gli Stati Uniti hanno subito un progressivo deterioramento e Mosca e Washington si trovano oggi sempre più distanti su molti dei temi caldi del panorama politico internazionale: la situazione in Medio Oriente, gli accordi sul nucleare e sul controllo degli armamenti, l’Ucraina e il Donbass e, non da ultima, la crisi in Venezuela, con gli Stati Uniti che appoggiano il presidente del Parlamento autoproclamatosi presidente ad interim del Paese, Juan Guaidó, e la Russia, alleato storico di Caracas, che sostiene il presidente costituzionalmente eletto Nicolás Maduro.

Non solo Mosca-Washington, ad essere peggiorate sono le relazioni tra Mosca e l’Occidente in generale, e questo è dovuto in particolar modo alla situazione in Ucraina e all’annessione della Crimea alla Russia dopo il referendum tenutosi a marzo 2014, in cui oltre il 96% degli elettori votò a favore della Federazione Russa. In risposta al referendum, nello stesso anno, gli Stati Uniti, l’Unione Europea e altri paesi cominciarono ad approvare diversi pacchetti di sanzioni contro la Russia.

Mosca, da parte sue, ha ripetutamente sottolineato di non aver nulla a che fare con il conflitto in Ucraina.


Leggi Sicurezza internazionale il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.