Cieli Aperti: Russia effettuerà volo di osservazione in Turchia

Pubblicato il 25 febbraio 2020 alle 6:20 in Russia Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

A fine mese la Russia effettuerà un volo di osservazione nei cieli della Turchia, come previsto dal Trattato sui Cieli Aperti. A riferirlo è il direttore del Centro Nazionale russo per la Riduzione Rischio nucleare, Sergej Ryzhkov.

“Nell’ambito del Trattato internazionale sui Cieli Aperti, la Federazione Russia ha in programma un volo di osservazione sul territorio della Repubblica di Turchia, che sarà effettuato a bordo di un Tu-154 LK-1 tra il 25 e il 28 febbraio“, ha spiegato il direttore.

Ryzhkov ha inoltre evidenziato che il velivolo seguirà un percorso precedentemente concordato e che su di esso saranno presenti anche degli esperti russi che avranno la possibilità di controllare il corretto utilizzo di tutte le strumentazioni, come previsto dal trattato.

Il trattato sui Cieli Aperti è stato siglato il 24 marzo 1992 a Helsinki ed è entrato in vigore nel 2002 come parte di un programma internazionale che mirava a superare il clima di tensione internazionale della Guerra Fredda.

Ad oggi fanno parte del trattato 34 i Paesi. Ogni paese può decidere di effettuare periodicamente dei voli di osservazione nei cieli degli degli altri paesi aderenti al fine di promuovere la trasparenza sulle attività militari condotte dai paesi membri secondo il concetto dell’osservazione aerea reciproca.

Nei mesi scorsi il Wall Street Journal ha riportato un’indiscrezione secondo la quale il presidente degli Stati Uniti Donald Trump avrebbe firmato un documento per il ritiro degli USA dal trattato.

Mosca, da parte sua, ha osservato che una mossa del genere minerebbe la sicurezza e la stabilità non solo in Europa, ma a livello globale.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.