Cuba: Russia concede prestito di un miliardo di euro

Pubblicato il 14 febbraio 2020 alle 9:49 in Cuba Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Russia ha deciso di concedere al governo cubano un prestito di un miliardo di euro per realizzare “progetti comuni” in diverse aree della cooperazione tra i due paesi, senza tuttavia specificare di quali progetti si tratti. L’ambasciatore russo sull’isola, Andrej Guskov, ha dichiarato che Mosca ha già pianificato l’investimento e che presto L’Avana inizierà a ricevere le prime tranche del prestito.

“I prestiti totali previsti per le transazioni da eseguire nei prossimi anni possono superare il miliardo di euro” – ha dichiarato Guskov. Parte della somma sarà erogata attraverso diverse banche russe, ha chiarito la legazione diplomatica russa a L’Avana. “Una parte importante del finanziamento, circa 900 milioni, sarà fornita attraverso prestiti commerciali da banche russe”, ha aggiunto.

I prestiti andranno a progetti congiunti, tra cui infrastrutture ferroviarie, industria metallurgica ed energia. La Russia promuove piani economici a Cuba in settori vitali per l’economia della maggiore delle Antille quali l’energia, la metallurgia, l’industria automobilistica, ferroviaria, aeronautica, agricola e biofarmaceutica. Tali progetti hanno permesso all’isola di accedere a crediti e acquisire risorse necessario per il paese. 

La partecipazione diretta della Russia e l’iniezione di capitali hanno consentito al governo cubano di alleviare la difficile situazione che sta vivendo negli ultimi anni, peggiorata dalle nuove sanzioni imposte dall’amministrazione Trump negli ultimi due anni. L’ambasciatore cubano a Mosca, Gerardo Peñalver Portal, ha dichiarato che il commercio tra Cuba e Russia nel 2019 ha superato i 500 milioni di dollari.

L’ambasciatore russo ha indicato che questo prestito sarà presumibilmente mirato alla modernizzazione dell’infrastruttura ferroviaria di Cuba. Nell’ottobre 2019 si è appreso che la società russa Sinara avrebbe investito oltre 219 milioni di dollari per modernizzare il sistema ferroviario a Cuba, dopo un progetto pilota co-finanziato dalla Cina andato a buon fine nel luglio precedente. Guskov ha affermato che la Russia continuerà a sostenere “con ogni mezzo” questo progetto, che prevede la progettazione, la riparazione e l’ammodernamento di oltre 1.000 chilometri di infrastrutture ferroviarie dell’isola con attrezzature e materiali russi. Lo scorso settembre i governi di Mosca e L’Avana hanno firmato un protocollo che consente alla Russia di partecipare a numerosi progetti di trasporto, dal rinnovamento della rete ferroviaria all’infrastruttura portuale, dal rinnovamento dei macchinari alla preparazione dei piloti.

Mosca e L’Avana stanno lanciando una road-map per modernizzare il sistema energetico cubano e ridurre così la dipendenza del paese dagli idrocarburi importati, spiega l’ambasciatore russo a Cuba. “Questo piano sta già iniziando ad essere attuato attraverso l’attuazione di specifici progetti comuni” – ha affermato Guskov. Il diplomatico ha ricordato che la tabella di marcia del programma “Sviluppo del settore del combustibile e dell’energia e rafforzamento della sicurezza energetica nella Repubblica di Cuba” è stata firmata durante un incontro della Commissione intergovernativa russo-cubana per la collaborazione economico-commerciale e scientifico-tecnico svoltosi lo scorso settembre a Mosca.

Nel quadro del finanziamento dovrebbe essere incluso anche l’ammodernamento delle strutture di difesa di Cuba, secondo un accordo siglato nel febbraio 2019 dai presidenti Putin e Díaz-Canel. 

Il governo dell’Avana deve 3 miliardi di dollari alla Russia, nonostante nel luglio 2014, in occasione della visita di Vladimir Putin a L’Avana, Mosca abbia cancellato il 90% del debito accumulato da Cuba nei confronti dell’Unione Sovietica. A tutt’oggi si tratta della più grande cancellazione di debito fra due paesi mai realizzata.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.