La presenza militare russa nell’Artico, una sfida per gli USA

Pubblicato il 7 febbraio 2020 alle 6:20 in NATO Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Gli Stati Uniti hanno espresso preoccupazioni in merito alla presenza militare russa nell’Artico.

Il vice segretario di Stato degli Stati Uniti per la sicurezza nell’Europa settentrionale, negli Stati baltici e nell’Artico, Michael Murphy, ha espresso preoccupazione per la presenza militare della Russia nella regione e la necessità di rafforzare la cooperazione tra i paesi.

“La Russia intrattiene buoni rapporti di lavoro con gli Stati Uniti e altri paesi dell’Artico nell’ambito del Consiglio artico. Molto lavoro positivo è stato svolto nel campo della cooperazione scientifica e delle operazioni di salvataggio. Abbiamo bisogno di fiducia per non perdere questa relazione”, ha dichiarato il diplomatico lo scorso 5 febbraio, parlando alla Camera dei rappresentanti del Congresso, aggiungendo che le autorità statunitensi sono tuttavia preoccupate per l’incremento delle capacità militari russe sia nell’Artico che in Oriente. Murphy ha menzionato anche le altre “sfide” poste dalla Russia in Ucraina, Crimea e Georgia.

Lo scorso 3 dicembre, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha annunciato che l’alleanza avrebbe dovuto garantire una presenza militare nell’Artico, evitando l’aggravamento delle relazioni con la Russia.

In precedenza, il 2 ottobre, Donald Trump aveva affermato che non avrebbe consentito interferenze negli affari artici di quei paesi che si trovano al di fuori del nord, considerando come “invasione esterna” il rafforzamento della posizione della Cina nella regione.

Il Consiglio artico internazionale è stato fondato il 19 settembre 1996. Il Consiglio ha lo scopo di garantire la promozione della cooperazione tra i paesi nordici nei settori della protezione ambientale e dei cambiamenti climatici.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.