Albania-UE: Sassoli vola a Tirana per parlare di Europa

Pubblicato il 4 febbraio 2020 alle 9:48 in Albania Europa

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, si è recato in Albania per incontrare il capo di Stato di Tirana, Ilir Meta, e discutere dell’integrazione nel blocco comunitario.

È quanto rivelato, martedì 4 febbraio, dall’agenzia stampa cinese Xinhua, la quale ha altresì reso noto che in occasione del vertice, Sassoli ha ribadito il sostegno del Parlamento di Bruxelles all’apertura dei negoziati di adesione all’UE dell’Albania. In aggiunta, Sassoli ha altresì dichiarato di ritenere che il percorso di integrazione dell’Albania nel blocco comunitario debba continuare nonostante il rallentamento subito nello scorso autunno.

Tale battuta di arresto si era verificata lo scorso 18 ottobre, quando il presidente francese, Emmanuel Macron, aveva bloccato l’allargamento dell’Unione Europea a Tirana e Skopje. Nello specifico, l’ingresso della Macedonia del Nord era stato votato positivamente da tutti gli Stati membri dell’UE, eccetto che della Francia, mentre l’ingresso dell’Albania era stato ostacolato da Francia, Danimarca e Paesi Bassi. Da parte sua, Parigi aveva dichiarato di ritenere che l’Europa stia già affrontando troppe sfide per consentire l’ingresso di due ulteriori Paesi dei Balcani, una regione ancora in via di recupero dopo le guerre degli anni Novanta e che ancora oggi combatte contro il crimine e la corruzione.

In tale contesto, Sassoli ha dichiarato di comprendere la delusione dei cittadini albanesi, ma di aver notato allo stesso tempo la volontà dell’Albania di entrare a far parte dell’Unione Europea.

Ciò, ha aggiunto Sassoli, vale tanto per l’Albania quanto per la Macedonia del Nord, la quale deve a sua volta riprendere il proprio percorso di integrazione nel blocco comunitario. Tale percorso, ha specificato il presidente del Parlamento di Bruxelles, coincide con uno degli obiettivi dell’istituzione di cui Sassoli è a capo, ovvero la corrispondenza tra lo spazio geografico e quello politico dell’Europa.

In tale ottica, ha rivelato il presidente del Parlamento europeo, l’ingresso dell’Albania nell’Unione Europea si rivela importante e strategico, oltre che necessario tanto quanto l’ingresso degli altri Paesi balcanici.

Da parte sua, Rama ha dichiarato di ritenere Sassoli “un grande amico dell’Albania e degli albanesi”, oltre che un chiaro sostenitore dell’ingresso di Tirana nell’UE. A tale riguardo, Rama ha altresì ribadito che l’Albania meriti di entrare nel blocco comunitario e che il “no” ricevuto lo scorso ottobre non dipende da Tirana, la quale ha mostrato il massimo impegno del processo di adeguamento.  

L’ultimo vertice tra i Balcani occidentali e l’Unione Europea si era tenuto lo scorso 29 gennaio, quando i presidenti del Parlamento di 6 Paesi della regione balcanica, ovvero Albania, Bosnia ed Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord e Serbia si erano recati a Bruxelles per incontrare il presidente del Parlamento europeo.

In tale occasione, l’agenda dell’incontro aveva riguardato la cooperazione in ambito parlamentare, il futuro dell’Europa e le novità relative al processo di allargamento del blocco comunitario. Il vertice giungeva con l’intenzione di individuare una strategia per la definizione del ruolo del potere legislativo nel processo di riforma necessario al raggiungimento dei criteri di adesione.

Al termine del summit, i partecipanti avevano rilasciato una dichiarazione congiunta, articolata in otto punti, la quale, secondo le parole di Sassoli, riportate dal suo portavoce, Roberto Cuillo, invita il Consiglio europeo a sostenere l’integrazione in UE dei Balcani occidentali, la quale potrà essere raggiunta grazie al raggiungimento dei criteri di adesione.

Già in vista del vertice con i suoi omologhi balcanici, Sassoli aveva ribadito l’intenzione del Parlamento europeo di procedere con l’integrazione in UE dei Paesi della regione.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Jasmine Ceremigna

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.