Coronavirus: la Russia chiude le frontiere con la Cina

Pubblicato il 31 gennaio 2020 alle 6:20 in Cina Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Secondo le disposizioni del primo ministro russo, Michail Mišustin, le frontiere della Cina con la Federazione russa verranno chiuse.

Michail Mišustin ha firmato un’ordinanza che da venerdì 31 gennaio prevede la chiusura delle frontiere con la Cina nell’Estremo Oriente russo. L’ordinanza è poi stata estesa a tutti i 4.200 chilometri di frontiera tra la Federazione e il gigante asiatico.

Al 30 gennaio il numero delle vittime in Cina è salito a 170, mentre sarebbero 7.711 le persone infette. Soltanto il giorno prima i numeri erano rispettivamente 132 e 5.974.

La Russia ha studiato il nuovo focolaio di coronavirus fin dalla sua prima apparizione nella città cinese di Wuhan. Con l’allargamento dell’epidemia, il governo federale ha istituito una task force speciale per impedire al virus mortale di penetrare nel Paese. In precedenza, il ministro degli Esteri Sergej Lavrov aveva avvertito i cittadini russi di astenersi dal recarsi in Cina “a meno che non sia strettamente necessario”.

Secondo le autorità cinesi, il virus si sarebbe originato nella città di Wuhan e, per molti versi, sembra ricordare l’emergenza legata alla SARS del biennio 2002- 2003, la quale causò circa 800 vittime.

Finora gli esperti non sono riusciti a stabilire le modalità con le quali l’infezione abbia fatto la propria comparsa, sebbene sui media di tutto il mondo abbiano cominciato a circolare numerose indiscrezioni.

Per far fronte a una possibile pandemia, i paesi di tutto il mondo hanno iniziato ad adottare importanti misure di prevenzione, effettuando uno screening di tutti i passeggeri in arrivo dal paese asiatico.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.