Bulgaria: due diplomatici russi sospettati di spionaggio

Pubblicato il 25 gennaio 2020 alle 6:10 in Bulgaria Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Due diplomatici russi in servizio in Bulgaria sono sospettati di spionaggio. Ad affermarlo la procura bulgara in una nota ufficiale.

“Il procuratore ha avviato, dopo aver ricevuto i dati della National Security Agency, due procedimenti per un crimine contro la Repubblica di Bulgaria nei confronti di due cittadini stranieri che avrebbero raccolto informazioni su segreti di stato per trasmetterle a uno stato o organizzazione straniera”, afferma la dichiarazione.

Secondo le indagini, uno dei cittadini russi che gode dell’immunità diplomatica in quanto accreditato in Bulgaria come primo segretario della sezione consolare dell’Ambasciata russa a Sofia, avrebbe presumibilmente condotto attività di intelligence dal 2017 ad oggi, in particolare, avrebbe raccolto informazioni relative al processo elettorale nel paese dei Balcani.

Il secondo indagato sarebbe un impiegato della rappresentanza commerciale russa a Sofia ed è sospettato di aver raccolto da ottobre 2018 ad oggi informazioni considerate segreto di stato nel campo dell’energia e della sicurezza energetica per trasmetterle al quartier generale del servizio di intelligence russo a Mosca.

“Sebbene ci siano gli estremi per perseguirli ai sensi dell’articolo 104, paragrafo 1 del codice penale bulgaro, il procedimento penale contro i due cittadini russi è sospeso in quanto godono dell’immunità diplomatica”, si legge nella nota che fa riferimento all’articolo 31 della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche, secondo cui l’agente diplomatico gode dell’immunità dalla giurisdizione penale dello Stato ricevente.

Il procuratore generale bulgaro Ivan Geshev ha informato il ministro degli esteri bulgaro Ekaterina Zakharieva circa i risultati dell’indagine e le misure adottate dalla Procura.

Zakharieva ha confermato di aver ricevuto informazioni dalla Procura e ha assicurato che saranno prese tutte le misure necessarie. Il ministro degli Esteri prevede inoltre di citare l’ambasciatore russo a Sofia nei prossimi giorni.

 


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.