Germania: si indaga su un caso di spionaggio da parte della Cina

Pubblicato il 15 gennaio 2020 alle 15:36 in Cina Germania

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I pubblici ministeri tedeschi hanno rivelato, il 15 gennaio, che sono in corso le indagini su 3 persone per un possibile caso di spionaggio cinese in Germania. Un ex diplomatico tedesco è tra i sospettati.

“Siamo in grado di confermare l’avvio di un’indagine su un presunto caso di spionaggio” da parte degli organi di sicurezza dello Stato cinese, ha riferito un portavoce della procura federale. Uno dei sospettati sarebbe un diplomatico tedesco che ha lavorato presso la Commissione Europea, a Bruxelles, prima di ricoprire vari incarichi in qualità di ambasciatore dell’UE in Paesi stranieri. Secondo quanto riferito dai media, gli altri 2 sarebbero lobbisti impiegati presso una “nota società tedesca”. I pubblici ministeri hanno rifiutato di fornire dettagli sugli indagati e hanno affermato che non sono ancora stati effettuati arresti.

Tuttavia, è stata confermata la notizia che la polizia ha perquisito le case e gli uffici di queste 3 persone a Berlino, a Bruxelles e negli Stati di Baviera e Baden-Wuerttemberg. I pubblici ministeri hanno accusato l’ex diplomatico e uno dei lobbisti di “aver condiviso informazioni private con il Ministero per la Sicurezza dello Stato cinese”. La terza persona, invece, avrebbe unicamente esternato la volontà di farlo. Il diplomatico al centro dell’indagine aveva terminato la sua carriera nell’UE nel 2017, per poi iniziare a lavorare per una società di lobbying, dove avrebbe poi reclutato gli altri 2 sospetti.

Si presume che l’attività di spionaggio sia iniziata proprio nel 2017. Se le accuse fossero confermate, si tratterebbe di un raro caso di spie cinesi in Germania. “Anche se si parla sempre molto di operazioni di spionaggio cinesi su larga scala in Germania e in Europa, gli investigatori raramente hanno successo nel reperire informazioni sulle attività dei servizi segreti di Pechino”, secondo quanto riferisce la stampa tedesca. Tale notizia arriva il giorno dopo che la Corte Federale di Giustizia della Germania ha riferito di star valutando l’imposizione di una serie di limiti alle attività di controllo al Bundesnachrichtendienst (BND), che letteralmente significa Servizio d’Informazioni Federale e che rappresenta l’agenzia di intelligence “esterna” della Repubblica Federale tedesca.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Maria Grazia Rutigliano  

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.