Mosca conferma vertice tra Serraj e Haftar

Pubblicato il 13 gennaio 2020 alle 10:00 in Libia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministero degli Esteri russo ha confermato che il primo ministro libico Fayez al-Sarraj e il comandante dell’Esercito nazionale libico Khalifa Haftar prenderanno parte ai colloqui organizzati a Mosca oggi, lunedì 13 gennaio, sotto gli auspici dei ministeri della Difesa e degli Esteri di Russia e Turchia.

“Nel contesto dell’attuazione dell’iniziativa dei presidenti della Federazione Russa e della Turchia, che è stata annunciata al vertice di Istanbul, oggi si terranno contatti a Mosca sotto gli auspici dei capi dei ministri degli Esteri e dei ministeri della Difesa di Russia e Turchia, si riuniranno al-Saraj, Haftar e rappresentanti di altri partiti libici” – si legge nella nota della diplomazia russa.

Si prevede che a breve nella capitale russa si tengano colloqui tra il i ministri degli Esteri e della Difesa russi, Sergej Lavrov e Sergej Shoigu, con le controparti turche Mevlut Cavusoglu e Hulusi Akar. I temi principali dell’incontro saranno il cessate il fuoco in Libia, la cooperazione in Siria e la situazione in Medio Oriente a seguito all’aggravarsi delle tensioni tra USA e Iran e delle ripercussioni dell’abbattimento, da parte dei pasdaran iraniani, di un aereo di linea ucraino con 176 persone a bordo.

Domenica sera, l’agenzia di stampa russa TASS ha annunciato che Haftar e al-Sarraj erano già a Mosca in attesa del vertice di oggi, secondo quanto riferito da fonti libiche. Secondo il capo del Consiglio supremo di stato della Libia, Khaled al-Mishri, nella capitale russa tra il premier Fayez al-Sarraj e il comandante dell’Esercito nazionale libico Khalifa Haftar, verrà firmato un accordo di cessate il fuoco. Lo stesso al-Mishri, accompagnerà al-Sarraj nel suo viaggio nella Federazione russa.

Mosca ha informato anche l’Italia dell’iniziativa. Secondo quanto riporta il sito ufficiale del ministero guidato da Sergej Lavrov, il 10 gennaio, il rappresentante speciale del Presidente della Federazione russa per il Medio Oriente e i Paesi africani e viceministro degli Affari Esteri della Russia, Michail Bogdanov, ha ricevuto l’Ambasciatore della Repubblica Italiana a Mosca Pasquale Terracciano. “Durante la conversazione, ha avuto luogo uno scambio di opinioni approfondito sui problemi urgenti della regione del Medio Oriente e del Nord Africa, con particolare attenzione sull’attuale situazione in Libia e il compito di consolidare gli sforzi internazionali per facilitare una rapida risoluzione della crisi libica” – si legge nella nota. 

Incontri simili, volti a spiegare la natura dell’iniziativa voluta da Putin ed Erdogan, sono stati tenuti anche con gli ambasciatori a Mosca dell’Egitto e dell’Iran, nonché con il rappresentante speciale per la Libia del Segretario Generale dell’ONU.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.