Colombia: esercito denuncia attacco con esplosivi ad Arauca

Pubblicato il 13 gennaio 2020 alle 6:10 in America Latina Colombia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’esercito colombiano ha riferito di un attacco terroristico contro un’unità militare situata nel comune di Tame, dipartimento di Arauca, al confine con il Venezuela.

Secondo un comunicato del Comando de la Fuerza de Tarea Quirón, un’unità militare appartenente all’ottava divisione dell’esercito nazionale, l’attacco è stato effettuato intorno alle 18.20 ora locale di venerdì 10 gennaio contro le strutture del complesso militare situato nel comune of Tame, nel dipartimento di Arauca. Secondo quanto riferito da fonti dell’esercito, sarebbero stati usati ordigni esplosivi improvvisati.

Non ci sono notizie di morti o feriti nell’attacco. Soltanto due soldati sono rimasti storditi dalla detonazione e fortunatamente sono fuori pericolo.

Non sono ancora stati individuati i responsabili dell’aggressione e al momento si sta lavorando per stabilire l’esatta dinamica dell’attacco.

Qualche ora prima era stato segnalato un altro attacco a un’altra installazione militare, una base aerea nella città di Yopal, nell’est del Paese.

Secondo l’Aeronautica Colombiana, diversi ordigni esplosivi improvvisati sono stati detonati causando lesioni a un sottufficiale e danneggiando alcuni edifici della base.

Il presidente colombiano Iván Duque ha indicato la guerriglia dell’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) come possibile responsabile dell’attacco e ha promesso una risposta “forte”.

Da parte sua, il ministro della Difesa Carlos Holmes Trujillo ha aggiunto che i terroristi hanno diretto gli esplosivi anche contro abitazioni di civili, mettendo a rischio la vita di un centinaio di persone, tra cui 14 bambini.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.