Cipro: la sicurezza del Mediterraneo orientale al centro del vertice con la Grecia

Pubblicato il 13 gennaio 2020 alle 19:26 in Cipro Grecia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro degli Esteri cipriota, Nikos Christodoulides, ha incontrato il suo omologo greco, Nikos Dendias, per discutere della questione cipriota e della sicurezza della regione alla luce degli ultimi sviluppi.

È quanto annunciato dal Ministero degli Esteri della Grecia, ripreso da Ekathimerini, il quale ha altresì rivelato che al termine dell’incontro tra i due omologhi, le delegazioni di entrambi i Paesi hanno proseguito i lavori. Al termine della giornata, inoltre, Dendias e Christodoulides hanno firmato un protocollo d’intesa per l’incremento della cooperazione tecnica e delle consultazioni politiche tra i rispettivi dicasteri.

In merito all’incontro tra i due ministri, il quotidiano cipriota Financial Mirror aggiunge che al centro della discussione vi è stata anche la Turchia. In particolare, il quotidiano riporta che Dendias e Christodoulides hanno discusso anche delle relazioni tra l’Unione Europea e la Turchia e dell’accordo sulla definizione dei confini marittimi siglato tra Tripoli e Ankara lo scorso 27 novembre.

Nello specifico, in tale data, il presidente del Consiglio presidenziale del governo tripolino, Fayez Al-Sarraj, ed il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, avevano firmato alcuni memorandum d’intesa relativi alla cooperazione in materia di sicurezza e al settore marittimo. A causare tensioni è il memorandum siglato in ambito marittimo, il quale, sottolinea Reuters, definisce i confini marittimi tra Libia e Turchia anche nei pressi dell’isola greca di Creta. Tale isola, a detta di Ankara, non dispone di piattaforma continentale, ma solo di acque territoriali, motivo per cui è stato possibile definire i confini delle acque intorno a Creta. La Grecia, invece, da parte sua, considera l’accordo siglato tra Libia e Turchia una “palese violazione del diritto internazionale”.

Tale protocollo d’intesa era stato anche al centro del vertice, avvenuto lo scorso 7 gennaio, tra il premier della Grecia, Kyriakos Mitsotakis e il Capo di Stato americano, Donald Trump.

In linea con ciò, rivela il Financial Mirror, il ministro degli Esteri cipriota ha incontrato, nel corso della sua visita in Grecia, anche il premier ellenico, il quale ha illustrato al collega di Cipro quanto emerso nel corso del vertice con Trump e con la delegazione statunitense.

A tale riguardo, già lo scorso 10 gennaio il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, aveva confermato l’intenzione dell’Amministrazione Trump di inviare una missione diplomatica nel Mediterraneo orientale, per aiutare la Grecia a ridurre le tensioni con la Turchia.

In tale clima, il Financial Mirror ha altresì annunciato che potrà tenersi, martedì 14 gennaio, un incontro tra Christodoulides e il sottosegretario agli Affari Consolari degli Stati Uniti, Carl Risch, al quale parteciperanno anche i ministri dell’Interno e della Giustizia di Cipro. Il vertice, secondo quanto anticipato dal ministro degli Affari Esteri, sarà finalizzato a ottenere l’esenzione dal visto per i cittadini ciprioti intenzionati a recarsi negli Stati Uniti. In aggiunta, i due Paesi discuteranno anche i prossimi passaggi da intraprendere a livello bilaterale.

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Jasmine Ceremigna

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.