Ambasciata russa in Nigeria conferma rapimento di due marinai russi

Pubblicato il 8 gennaio 2020 alle 6:10 in Nigeria Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Nella giornata di giovedì 2 gennaio, quattro persone sono state uccise e tre rapite a seguito di un attacco pirata contro una draga con bandiera della Nigeria nel Golfo di Guinea.

La missione diplomatica russa in Nigeria ha confermato le informazioni su due cittadini russi e un cittadino indiano dell’equipaggio AMBIKA dirottato dai pirati nel Paese africano.

“Due russi e un indiano sono stati rapiti dalla nave AMBIKA, l’ambasciata sta facendo tutto il necessario per garantire il loro rilascio”, ha affermato la missione diplomatica

Secondo l’Ambasciata, inoltre, gli ostaggi non sarebbero in pericolo di vita.

Il 5 gennaio, il quotidiano digitale Premium Times ha riferito che il 2 gennaio in Nigeria un gruppo di pirati ha attaccato la nave draga aspirante AMBIKA rapendo tre marinai, due russi e un indiano, lasciando a bordo altri cinque membri dell’equipaggio.

Una squadra di salvataggio della Marina nigeriana ha tentato di neutralizzare gli aggressori e di liberare l’equipaggio. Tuttavia, quattro dei sei soccorritori sono rimasti uccisi in una sparatoria con i pirati.

La draga lunga 83,5 metri, precedentemente nota come Galilei 2000 e di proprietà di Jan de Nul, è ora di proprietà di una società di lavorazione del gas con sede a Lagos.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.