Catalogna: primo contatto tra Sánchez e Torra

Pubblicato il 18 dicembre 2019 alle 9:30 in Europa Spagna

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente ad interim del governo spagnolo, Pedro Sánchez, ha accettato di incontrare il presidente della Catalogna, Quim Torra, in una telefonata che i due politici hanno tenuto il 17 dicembre.

In una conversazione iniziata alle 9:15 e durata circa 15 minuti, Torra ha richiesto un incontro con il Presidente del Governo spagnolo. Sánchez si è dichiarato disposto a incontrare Torra “il prima possibile”, secondo la televisione pubblica catalana TV3.

Tuttavia, il presidente ad interim ha condizionato il futuro incontro con Torra alla formazione del governo e all’avviamento della legislatura. Sánchez è stato incaricato dal re Felipe VI di formare il nuovo governo lo scorso 11 dicembre e sta negoziando con diversi partiti di sinistra e nazionalisti locali, tra cui catalani. Inizialmente il leader socialista sperava in un voto di investitura prima di Natale, ma i negoziati, in particolare con Sinistra Repubblicana di Catalogna, stanno richiedendo più tempo di quanto preventivato dal Partito socialista (PSOE).

Il Presidente del governo della Spagna e il leader del PSOE ha contattato il presidente catalano nel quadro di una serie di chiamate a tutti i presidenti delle diverse Comunità autonome spagnole per informare dei negoziati e del possibile sostegno alla sua investitura.

Durante la telefonata con Torra, Sánchez ha “riconosciuto” che il conflitto in Catalogna è di natura “politica” e ha detto al leader indipendentista che “dobbiamo andare avanti insieme” sulla strada della ricerca di una soluzione “politica”.

Il dialogo, tuttavia, è ancora distante. Torra ha affermato che la risoluzione del conflitto comporta l’esercizio del diritto all’autodeterminazione in Catalogna, un punto che i socialisti considerano non negoziabile, e la libertà dei politici imprigionati e dei leader indipendentisti in “esilio”. Torra ha chiesto inoltre la “fine della repressione”. Allo stesso modo, il presidente della Catalogna ha accusato Sánchez per la sua “durezza” nei confronti del movimento indipendentista durante la campagna elettorale prima delle ultime elezioni del 10 novembre, che, nonostante il calo in voti e seggi, si sono concluse con una vittoria del PSOE.

La telefonata tra il capo del governo spagnolo e il presidente regionale della Catalogna è arrivata dopo mesi di tentativi da parte del governo catalano di contattare il presidente ad interim, che finora si era rifiutato di parlare direttamente con Torra.

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.