Russia: elicottero da combattimento precipita nel Kuban

Pubblicato il 13 dicembre 2019 alle 6:20 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Nel territorio di Krasnodar è precipitato un elicottero da combattimento russo Mi-28. Due persone sono morte.

Un elicottero da combattimento dell’Esercito russo Mi-28 è precipitato nella notte di mercoledì 11 dicembre portando alla morte del suo equipaggio composto da due persone.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa russa Tass, è stato trovato il luogo dell’incidente e il velivolo è completamente distrutto.

Nella giornata di ieri il ministero della Difesa russo ha confermato l’incidente. Lo schianto è avvenuto vicino all’aeroporto di Korenovsk alle 23:00 circa, ora di Mosca, durante un volo di addestramento pianificato in condizioni meteorologiche difficili.

Il ministero ha fatto sapere inoltre che a bordo non erano presenti armi e munizioni di alcun tipo e che non sono stati riportati danni a terra. È stata nominata una commissione sul posto per delle indagini sulle cause dell’incidente.

Stando alle prime ricostruzioni, la causa principale dell’incidente sarebbe stata un’errata manovra del pilota a seguito di un malfunzionamento tecnico.

Il Mi-28 (secondo la codifica NATO Havoc) è un elicottero da combattimento sovietico e russo progettato per il rilevamento e la distruzione dei carri armati e altri veicoli corazzati, nonché obiettivi aerei a bassa velocità.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.