Lavrov: Italia può migliorare rapporti tra Europa e Mosca

Pubblicato il 7 dicembre 2019 alle 6:10 in Italia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In occasione della sua visita ufficiale in Italia, rispondendo alla domanda se ha notato cambiamenti di linea da parte dell’Italia nei confronti della Russia a fronte dei numerosi cambi di guida della Farnesina per il susseguirsi di governi di breve durata, il capo della diplomazia russa ha sottolineato che con tutti i ministri degli Esteri italiani con cui ha avuto modo di relazionarsi ha sempre avuto “rapporti di lavoro costruttivi”.

“Spero di stabilire anche con il ministro Luigi di Maio buoni contatti, sia professionali, sia personali”, ha poi aggiunto.

Il ministro degli Esteri russo ha preso atto che sia con governi di centrosinistra sia con esecutivi di centrodestra l’approccio nelle relazioni bilaterali è stato da parte dell’Italia “ponderato e pragmatico, ivi compresi gli aspetti economici,” ricordando che in Russia operano “circa 500 ditte e istituti bancari italiani ai quali il governo della Federazione Russa presta tutto il sostegno necessario”.

Riguardo agli attuali rapporti tra Roma e Mosca, Lavrov ha parlato di difficoltà “dovute a fattori esterni”, ovvero la politica sanzionatoria dell’Europa sulla scia di quella di Washington. Tuttavia, il ministro è convinto che Roma possa ricoprire un ruolo chiave sulla strada del miglioramento delle relazioni tra l’UE e Mosca.

“Sappiamo che gli ambienti economici e socio-politici italiani si esprimono sempre più spesso a favore di un ritorno alla piena collaborazione in tutti i settori. Crediamo che la diplomazia italiana. con il suo noto peso e la sua autorevolezza, possa contribuire al miglioramento della situazione in Europa, fungendo da ponte tra la Russia e l’Unione Europea su basi pragmatiche e non conflittuali.”


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.