Messico: scontri tra polizia e cartello alla frontiera con il Texas, 21 morti

Pubblicato il 3 dicembre 2019 alle 6:10 in Messico

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I militanti si sono resi protagonisti di un assalto in piena regola nella cittadina di frontiera di Villa Unión. Quattro delle vittime sono membri delle forze dell’ordine, mentre altri sei poliziotti sono rimasti feriti.

Sarebbe di almeno 21 morti il bilancio di un conflitto a fuoco avvenuto nei pressi della cittadina di Villa Unión, in Messico, al confine con lo stato americano del Texas.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, la polizia messicana avrebbe ingaggiato un duro scontro a fuoco con un gruppo di narcotrafficanti appartenenti a un cartello della droga locale.

Quattro delle vittime accertate sarebbero membri delle forze dell’ordine.

Secondo le prime ricostruzioni della polizia, si sarebbe trattato di un assalto in piena regola da parte dell’organizzazione criminale ai danni della cittadina, con il gruppo armato che avrebbe fatto irruzione a Villa Unión a bordo di un convoglio di camion.

Sui social network sono stati condivise alcune sequenze filmate che mostrano il momento del raid del cartello su Villa Unión.

Le autorità locali hanno confermato che le forze di sicurezza rimarranno ora dispiegate nella zona per alcuni giorni, al fine di garantirne la sicurezza dei cittadini.

Solo qualche settimana fa aveva fatto scalpore un altro episodio che aveva visto protagonista una famiglia di mormoni con doppio passaporto messicano e americano, trucidata da alcuni narcos durante uno spostamento in macchina.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.