Bolivia sospende trasmissioni del network russo RT nel paese

Pubblicato il 30 novembre 2019 alle 6:10 in Bolivia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il 27 novembre, la rete RT (Russia Today) ha riferito di aver ricevuto una notifica dall’operatore non governativo boliviano Cotas, considerato leader nel mercato nazionale della televisione a pagamento, che il segnale dal canale russo in lingua spagnola verrà ritirato a partire dal 2 dicembre. In risposta alla richiesta del canale di spiegare la misura, Cotas ha affermato che “la decisione viene dalle autorità superiori della cooperativa”.

La decisione della Bolivia di interrompere la trasmissione della rete RT in spagnolo è motivata politicamente, ha detto a Sputnik il presidente del Comitato per la legislazione costituzionale del Senato russo, Andrej Klishas.

Secondo Klishas, il divieto è “esclusivamente politico”e e viola sia la Costituzione boliviana sia gli standard internazionali per la ricezione e la diffusione di informazioni. “È improbabile che qualcuno possa dubitare che la vera causa del divieto di trasmissione di RT in Bolivia sia commerciale e abbia a che fare con l’opinione dei membri del consiglio di amministrazione di Cotas se continuare o meno i rapporti con RT ” – ha detto, sottolineando che, in un crescente contesto di malcontento popolare, il divieto di trasmissione dei media non aiuta affatto a mitigare i livelli di scontro nella società boliviana, ma, al contrario, non fa che aggravarlo.

“Nel contesto dell’instabilità politica e dei continui disordini pubblici, la cessazione della trasmissione di uno dei maggiori intermediari dell’informazione limita la possibilità dei cittadini boliviani di ricevere informazioni obiettive sugli eventi che si svolgono all’interno del paese, e anche in come diffondere qualsiasi opinione alternativa sulla risoluzione del conflitto” – ha aggiunto.

L’ex vicepresidente boliviano Álvaro García Linera, in un commento offerto al programma El Zoom della versione in spagnolo di RT, ha affermato che il governo ad interim del paese guidato da Jeanine Áñez non tollera le voci critiche. Il network russo è stato per anni molto vicino al deposto presidente Evo Morales.

“Se per essere un giornalista subisci minacce riguardo a quanto dici o alla tua opinione, è chiaro che non hai alcun tipo di libertà o diritto garantito. Questa è la qualità del regime che ha istituito il colpo di stato di Áñez e la polizia e i militari che la sostengono” – ha detto García Linera.

RT in spagnolo, che ha iniziato la sua trasmissione nel dicembre 2009, ha oggi un pubblico settimanale di 20 milioni di telespettatori in dieci paesi dell’America Latina e una media mensile di 25 milioni di telespettatori.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.