UE: ecco la nuova Commissione

Pubblicato il 28 novembre 2019 alle 19:03 in Europa

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Parlamento europeo ha approvato la composizione della nuova Commissione europea, guidata dal presidente eletto, la tedesca Ursula von der Leyen.

È quanto annunciato dal Parlamento di Bruxelles, il quale ha altresì rivelato che la nuova Commissione ha ricevuto l’approvazione di 461 parlamentari, a fronte di 157 contrari e 89 astenuti.

La votazione del Parlamento, la quale ha avuto luogo mercoledì 27 novembre, ha approvato il team presentato dalla prima presidente donna della storia della Commissione europea, la quale ha incluso nel suo esecutivo il maggior numero di donne finora registrato.

Nello specifico, oltre al Presidente, le donne che compongono il nuovo esecutivo sono 11, ovvero oltre il 40% dei nuovi commissari, i quali sono 26.

Stando a quanto si apprende dal Parlamento europeo, la maggior parte dei nuovi commissari ha già ricoperto incarichi da ministro nei propri Stati di origine, mentre sono in 9 i membri dell’esecutivo con alle spalle esperienza da parlamentari europei.

Dei nuovi 26 commissari, 8 sono vicepresidenti. Nello specifico, si tratta di Frans Timmermans, olandese, commissario per il Green Deal europeo, Margrethe Vestager, danese, commissario per l’adattamento al Digitale, Valdis Dombrovskis, lettone, commissario per una Strategia Economica Funzionale per i Cittadini, Josep Borrell, spagnolo, nuovo Alto Rappresentante e commissario per la Creazione di un’Europa più forte nel Contesto Globale, Maros Sefcovic, slovacco, commissario per le Relazioni Interistituzionali e per la Prospettiva, Vera Jourova, ceca, commissario per i Valori e la Trasparenza, Dubravka Suica, croata, commissario per la Democrazia e la Demografia, e Margaritis Schinas, greco, commissario per la Promozione dello Stile di Vita europeo.

A seguire, gli altri 18 commissari:

  • l’austriaco Johannes Hahn, commissario al Bilancio e all’Amministrazione;
  • l’irlandese Phil Hogan, commissario per il Commercio;
  • la bulgara Mariya Gabriel, commissario all’Innovazione e alla Gioventù;
  • il lussemburghese Nicholas Schmit, commissario al Lavoro e ai Diritti Sociali;
  • l’italiano Paolo Gentiloni, commissario all’Economia;
  • il polacco Janusz Wojciechowski, commissario all’Agricoltura;
  • il francese Thierry Breton, commissario al Mercato Interno;
  • la portoghese Elisa Ferreira, commissario alla Coesione e alle Riforme;
  • la cipriota Stella Kyriakides, commissario alla Salute;
  • il belga Didier Reynders, commissario alla Giustizia;
  • la maltese Helena Dalli, commissario all’Uguaglianza;
  • la svedese Ylva Johansson, commissario agli Affari Interni;
  • lo sloveno Janez Lenarcic, commissario per la Gestione delle Emergenze;
  • la rumena Adina Valean, commissario ai Trasporti;
  • l’ungherese Oliver Varhelyi, commissario al Vicinato e all’Allargamento;
  • la finlandese Jutta Urpilainen, commissario al Partenariato Internazionale;
  • l’estone Kadri Simson, commissario all’Energia;
  • il lituano Virginijus Sinkevicius, commissario all’Ambiente, agli Oceani e alla Pesca.

Nel corso del proprio discorso di presentazione dei nuovi commissari, von der Leyen ha indicato i temi che guideranno l’azione del prossimo esecutivo europeo. In primo luogo, la Commissione si concentrerà sulla protezione ambientale e sul cambiamento climatico. Tuttavia, sono considerati prioritari anche la crescita dell’UE, la promozione dell’inclusione, l’innovazione e la digitalizzazione degli Stati membri, oltre che la protezione dei valori democratici ed europei, dei diritti dei cittadini e dello stato di diritto.

Una volta eletta dal Parlamento, ora la Commissione per avviare il proprio mandato dovrà ricevere l’approvazione dei leader di governo dei 28 Stati membri. Stando alle previsioni, la Commissione potrà insediarsi il prossimo 1° dicembre.

 

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Jasmine Ceremigna

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.