Mosca dona 1 milione di euro di aiuti a Venezia dopo alluvione

Pubblicato il 20 novembre 2019 alle 6:10 in Italia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La donazione verrà utilizzata per riparare i danni causati dall’alluvione che ha colpito la città di Venezia nei giorni scorsi.

L’ambasciata italiana nella Federazione Russa ha raccolto donazioni per circa 1 milione di euro per far fronte all’alluvione di Venezia, causato dalla marea più alta degli ultimi 150 anni. Lo ha riferito all’ANSA nella giornata di lunedì l’ambasciatore italiano a Mosca Pasquale Terracciano.

Come riferito dall’agenzia, la donazione proverrebbe da cittadini privati russi. Inoltre, nella giornata di ieri, la missione diplomatica ha iniziato una campagna di “solidarietà con Venezia”, che si aprirà con un concerto del famoso direttore d’orchestra e direttore artistico del Teatro Mariinskij, Valery Gergiev.

Lo stesso appello alle ambasciate italiane all’estero era stato presentato in precedenza dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Allo stesso tempo, il ministro ha indicato che l’assistenza non deve essere necessariamente finanziaria.

Nella tarda serata di martedì 12 novembre, a causa del maltempo e della fitta pioggia, la marea, fenomeno abituale a Venezia, ha raggiunto il livello record di 1,87 m, il secondo più alto dal 1966, quando raggiunse 1,94 m. 

Ingenti sono stati i danni alla Basilica di San Marco, dove l’acqua ha raggiunto 110 cm, mentre la cripta è stata completamente sommersa. 

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnano, ha dichiarato che i danni ammontano ad almeno 1 miliardo di euro.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.