Russia invierà S-400 in India nel 2025

Pubblicato il 19 novembre 2019 alle 6:20 in India Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In base al contratto, firmato nel 2018, la Russia dovrebbe consegnare all’India cinque sistemi S-400 per un valore di oltre 5 miliardi di dollari.

La Russia adempierà al suo contratto per la consegna dei sistemi missilistici S-400 all’India nel 2025. Il primo pagamento anticipato è già stato ricevuto, ha riferito il CEO della Rostec State Corporation, Sergej Čemezov.

“Il pagamento anticipato è stato effettuato. Non voglio specificare la cifra esatta, ma abbiamo ricevuto la somma pattuita. La produzione dei sistemi antiaerei, dunque, è stata già avviata. I lavori sono in corso e tutto sarà eseguito nel rispetto del contratto. La fornitura dovrebbe essere completata nel 2025”, ha dichiarato Čemezov ai giornalisti a Dubai.

L’India e la Russia hanno firmato un contratto da 5,43 miliardi di dollari per l’acquisto di cinque sistema d’arma antiaereo di nuova generazione S-400, nonostante le minacce statunitensi d’imporre sanzioni su qualsiasi paese che acquisterà armamenti russi sanzionati dal CAATSA.

Il servizio federale russo per la cooperazione tecnico-militare ha dichiarato domenica scorsa che diversi paesi del Medio Oriente hanno espresso interesse per gli S-400 russi, mentre la Russia e Riyad stanno attualmente discutendo i termini per un accordo del 2017 che le due parti hanno firmato sulla consegna degli S-400 in Arabia Saudita.

L’acquisto degli S-400 da parte della Turchia, inoltre, ha provocato non poche tensioni negli ultimi mesi tra Washington e Ankara.

Risale a dicembre 2017 l’accordo firmato da Mosca e Ankara, per un valore di 2,5 miliardi di dollari, per la consegna dei sistemi antiaereo. Le consegne sono iniziate il 12 luglio.

Washington, in risposta, ha escluso la Turchia dal programma di produzione dei caccia di quinta generazione F-35 e aveva minacciato ulteriori sanzioni per l’acquisto dei sistemi missilistici antiaerei russi.

Gli Stati Uniti, così come gli altri Paesi della NATO, temono che se Ankara avrà a disposizione sia gli S-400 russi che gli F-35 americani, i radar delle unità di contraerea russe impareranno a calcolare e tracciare gli aerei statunitensi. Per questa ragione Washington aveva minacciato di cancellare il processo di vendita dei caccia americani dando un ultimatum ad Ankara: “o gli S-400 o gli F-35”.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.