Felipe VI a Cuba: è la prima volta di un Re di Spagna

Pubblicato il 13 novembre 2019 alle 9:16 in Cuba Spagna

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il re e la regina di Spagna, Felipe VI e Letizia, accompagnati dal ministro degli esteri Josep Borrell, sono arrivati a Cuba nell’ambito di una visita ufficiale che coincide con le celebrazioni per il 500esimo anniversario della fondazione dell’Avana. Un viaggio che la stampa locale definisce “storico” poiché è la prima volta che un monarca spagnolo si reca in visita ufficiale nella maggiore delle Antille.

Il padre dell’attuale monarca, Juan Carlos I, aveva partecipato all’Avana a un Vertice iberoamericano nel 1999, accompagnato dalla regina Sofia e dall’allora premier José María Aznar. Tuttavia, nessun capo di stato spagnolo aveva mai visitato ufficialmente Cuba e in diverse occasioni i governi spagnoli hanno rinviato la programmata visita negli ultimi vent’anni.

Felipe VI e la la regina Letizia sono atterrati nella capitale cubana alle 19 di lunedì 11 novembre ora locale (l’una di mattina di martedì ora di Madrid). I monarchi sono stati ricevuti all’aeroporto internazionale José Martí dal ministro degli Esteri cubano Bruno Rodríguez. 

La visita della coppia reale prevede un amplio programma ufficiale sull’isola che li porterà giovedì 14 novembre, a Santiago de Cuba, circa 900 chilometri a est dalla capitale. A Santiago il re terrà un discorso e renderà omaggio ai soldati spagnoli uccisi nella guerra ispano-cubana-americana del 1898. Al Castillo del Morro, saranno ricordati l’ammiraglio Pascual Cervera e gli oltre 300 morti nella battaglia navale di Santiago de Cuba, che significò la perdita delle ultime colonie dell’Impero spagnolo, Puerto Rico, le Filippine e Cuba.

Successivamente, Felipe e Letizia si recheranno a Loma de San Juan, dove circa 600 uomini morirono nella battaglia terrestre tra le truppe spagnole e quelle statunitensi.

Martedì 12 sono iniziati gli incontri ufficiali con le autorità cubane, che proseguiranno anche mercoledì 13. Prima di proseguire la visita nelle province orientali dell’isola Felipe VI  è stato ricevuto ufficialmente al Palazzo della Rivoluzione dal capo dello stato cubano Miguel Díaz-Canel. In precedenza il monarca aveva presentato un omaggio floreale al monumento a José Martí, padre dell’indipendenza cubana.

Il governo cubano ha descritto come “eccellente” la visita del Re di Spagna sull’isola. “La visita a Cuba del Re di Spagna è un riflesso dei forti legami che ci uniscono in tutti gli ambiti. In termini economici, il paese iberico è uno dei principali partner del nostro paese, sia nel commercio che negli investimenti e nella cooperazione” – ha scritto su Twitter il ministro del Commercio estero e degli investimenti esteri, Rodrigo Malmierca.

In Spagna la visita ha causato numerose polemiche politiche, interpretata da esponenti di destra come espressione di sostegno al governo castrista. Una posizione fortemente criticata dal governo, che sottolinea che numerosi capi di stato europei si sono recati sull’isola ben prima del Re di Spagna. 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.