Russia e Kazakistan rafforzano la cooperazione tra enti locali

Pubblicato il 8 novembre 2019 alle 12:43 in Kazakistan Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Vladimir Putin ha incontrato il Presidente della Repubblica del Kazakistan, Qasym-Jomart Tokaev, arrivato a Omsk, in Siberia, in visita di lavoro per partecipare al XVI Forum di cooperazione interregionale tra Russia e Kazakistan.

“Per prima cosa, vorrei affermare che le relazioni tra i nostri paesi, come con i comuni vicini, si stiano sviluppando con grande successo. L’anno scorso, vi è stata un’importante crescita in termini di fatturato degli scambi commerciali, gli investimenti continuano a crescere e vengono implementati grandi progetti. Avremo l’opportunità di parlarne di nuovo oggi” – ha esordito Vladimir Putin accogliendo l’omologo kazako a Omsk. 

Tokaev, che prende parte al vertice per la prima volta in qualità di presidente del Kazakistan, ha affermato: “Nel 2003, qui a Omsk, ebbe luogo il primo incontro a livello interregionale. Grazie agli sforzi del nostro primo presidente Nursultan Nazarbaev e ai suoi sforzi, questo meccanismo è stato lanciato al massimo delle sue potenzialità e si è dimostrato uno strumento efficace per l’interazione a livello regionale, che è estremamente importante”. 

“È molto significativo che il volume degli scambi tra le regioni dei nostri paesi abbia superato il 10 percento del volume totale degli scambi e questa cifra è in crescita. Inoltre, come giustamente notato, abbiamo ottenuto grandi successi nel campo della cooperazione industriale, e nella cooperazione nel settore agricolo. Pertanto, penso che la riserva sia stata resa molto grande. Da parte mia, verrà fatto ogni sforzo per ottenere risultati ancora maggiori” – ha continuato Tokaev, che ha invitato Putin a lavorare insieme per espandere ulteriormente il formato del Forum.

Il forum è una piattaforma lanciata nel 2003 da Putin e Nazarbaev per discutere di potenziali aree di cooperazione tra le regioni della Russia e del Kazakistan, rafforzare le relazioni bilaterali, diversificare i contatti commerciali, nonché la comunicazione tra i governi e i rappresentanti delle imprese dei due Stati. Delle 85 entità costituenti la Federazione Russa, 76 hanno attivo almeno un accordo di cooperazione con le regioni della Repubblica del Kazakistan su base contrattuale; globalmente sono stati conclusi più di 400 accordi in vari settori dell’economia.

Quest’anno il tema del forum è “Questioni reali dello sviluppo della cooperazione transfrontaliera”. Ministri di entrambi i paesi, direttori di dipartimenti, presidenti della repubbliche della Federazione e governatori delle diverse regioni di entrambi i paesi sono invitati alla discussione, cui prendono parte rappresentanti di numerose industrie russe e kazake. 

Alla presenza dei capi di stato, nel quadro del Forum, ha avuto luogo la firma di otto documenti, riguardanti cooperazione transfrontaliera, accordi bancari, cooperazione tra i ministeri della cultura e dello sport dei due paesi per il biennio 2020-22, accordi sul funzionamento dei valichi di frontiera, politiche per la gioventù. Sono stati siglati inoltre tre accordi di cooperazione commerciale, economica, scientifica, tecnica, sociale, culturale e umanitaria tra regioni russe e kazake, e precisamente tra la regione russa di Čeljabinsk e quella kazaka di Kostanai, tra il Kurgan (Russia) e Pavlodar (Kazakistan), tra la stessa regione di Pavlodar e la regione di Novosibirsk.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.