IOM: necessari 54 milioni di $ per assistere i migranti vulnerabili nel Corno d’Africa

Pubblicato il 7 novembre 2019 alle 15:04 in Africa Immigrazione

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (IOM) ha stimato che occorrono 54 milioni di dollari per assistere i migranti vulnerabili che si trovano nella regione del Corno d’Africa.

Secondo i dati dell’organizzazione, sono circa 113.000 gli stranieri bisognosi di assistenza in transito o che sono accampati tra Gibuti, Somalia e Yemen. Come spiega il direttore regionale dell’IOM, Mohammed Abdiker, tali individui intraprendono viaggi pericolosi in cerca di una vita migliore. Nella maggior parte dei casi, i migranti sono molto giovani, spesso persino bambini.

La stima di 54 milioni di dollari è stata effettuata nell’ambito dell’aggiornamento del Regional Migrant Response Plan (RMRP) per il Corno d’Africa 2018-2020, una strategia umanitaria di sviluppo per assistere i migranti vulnerabili che si muovono nei Paesi della regione africana o per scappare dallo Yemen, dove è un corso una violenta guerra civile dal 22 marzo 2015, o per attraversarlo, al fine di raggiungere i ricchi Paesi del Golfo Persico.

Il RMRP ha elaborato un piano per lo sviluppo di soluzioni delle cause profonde dell’immigrazione nel Corno d’Africa, supportando i governi a gestire le emergenze umanitarie. A fine ottobre, complessivamente, la cifra erogata dai 17 partner dell’iniziativa ammontava al 32% di quella necessaria stimata dall’IOM, secondo cui, entro la fine del 2019, saranno 160.000 i migranti che giungeranno in Yemen attraverso il Corno d’Africa. Nello stesso periodo, è previsto che circa 130.000 persone rientreranno nella regione africana dall’Arabia Saudita. Per tali ragioni, l’IOM sta già predisponendo meccanismi di assistenza. L’organizzazione ha altresì calcolato che il 5% dei migranti che ha raggiunto lo Yemen nei primi sei mesi del 2019 era formato da bambini, molti dei quali non accompagnati. Tale cifra ha segnato un aumento del 2% rispetto allo stesso periodo del 2018.

I partner del RMRP mirano a superare i risultati ottenuti nel 2018, in cui sono stati assistiti complessivamente 58.000 migranti, mentre ad altri 15.000 sono stati aiutati a tornare nei propri Paesi di origine. Nel 2018, è stato fornito il 44% del totale di 46 milioni di dollari stimati per aiutare tutti gli stranieri vulnerabili nel Corno d’Africa.

Consulta l’archivio sull’immigrazione di Sicurezza Internazionale, dove troverai centinaia di articoli in ordine cronologico.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.