WWF contro El Salvador e Russia: commerciano in specie protette

Pubblicato il 1 novembre 2019 alle 6:10 in America centrale e Caraibi Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

El Salvador è uno dei principali esportatori di rettili vivi in Russia, secondo quanto riferito dal World Wildlife Fund (WWF).

Il rapporto dell’Organizzazione, intitolato “Il commercio di animali selvatici in Russia” afferma che, secondo la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna selvatiche minacciate di estinzione (CITES), “il 66% delle esportazioni registrate di rettili vivi in Russia proviene da El Salvador, Madagascar, Indonesia e Uzbekistan”.

Tra tutti i rettili, i russi importano soprattutto tartarughe, lucertole, serpenti, pitoni, iguane e coccodrilli.

Inoltre, la Russia importa anche grandi quantità di parti di rettili morti, come pelli, ossa e code.

“Secondo il database CITES, tra il 2012 e il 2016 la Russia ha importato oltre 740.000 campioni di rettili”, afferma il rapporto.

Nello stesso periodo, la Russia ha importato dal Madagascar 974 anfibi vivi.

L’esportazione legale di orche, beluga e trichechi dalla Russia, invece, è stata di oltre 24 milioni di dollari tra il 2012 e il 2018.

Secondo il rapporto, la Russia è l’unico esportatore di questi animali nei delfinari in Corea, Cina, Giappone e Ucraina.

La ONG ha espresso preoccupazione per la cattura dei beluga, così come quella di altri animali, visti i numerosi casi di morte di questi cetacei durante il processo di esportazione e il forte stress subito dagli esemplari catturati.

Nel 2018, alcuni gruppi ambientalisti sono riusciti a sospendere l’esportazione di beluga e orche verso i delfinari in Cina.

Recentemente le autorità russe hanno multato quattro compagnie per la cattura illegale di dozzine di questi animali, che sono stati tenuti prigionieri nella baia di Sredniaya, sulle coste del Pacifico.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.