Bolsonaro: “Gli argentini hanno sbagliato”

Pubblicato il 30 ottobre 2019 alle 6:30 in Argentina Brasile

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente del Brasile non nasconde il suo profondo disappunto per la vittoria del peronista Alberto Fernández alle elezioni presidenziali in Argentina. Jair Bolsonaro ha affermato che per ora non si congratulerà con il vincitore e afferma che l’elettorato argentino “ha sbagliato” per aver nuovamente portato il potere a sinistra nel paese vicino: “Mi dispiace. Non ho una sfera di cristallo, ma penso che l’Argentina abbia scelto male” – ha detto il capo dello stato brasiliano alla stampa del suo paese dagli Emirati Arabi Uniti, dove si trova in visita ufficiale. Al di là delle divergenze ideologiche, Bolsonaro si è mostrato così duro nei confronti del neoeletto presidente argentino poiché ha considerato una mancanza di rispetto nei confronti del Brasile che subito dopo il trionfo, Fernández abbia dedicato la vittoria all’ex presidente brasiliano Lula da Silva, che sconta 12 anni di carcere per corruzione, reclamandone la liberazione.

“Il primo atto di Fernández è stato “Lula, libero” dicendo che è imprigionato ingiustamente. Ciò anticipa già ciò che ci aspetta” – ha affermato Bolsonaro, chiarendo dunque che a violare le regole minime della diplomazia è stato Fernández.

Bolsonaro ha inoltre discusso della posizione del Brasile sul futuro dell’accordo UE-Mercosur con un peronista al potere in Argentina. Era stato Macri il principale sponsor dell’accordo con l’Unione Europea. Bolsonaro, parlando alla stampa questo lunedì ha suggerito che se Fernández dovesse mantenere la sua promessa elettorale di non aderire al patto, “bisognerà interrompere” il partenariato con Buenos Aires anziché far sì che il Brasile perda l’accordo raggiunto con Bruxelles.

Per quanto riguarda il futuro delle relazioni economiche bilaterali, Bolsonaro ha affermato che “rimane in sospeso”, in attesa di capire cosa voglia veramente fare Fernández. Attualmente, l’Argentina è il terzo partner commerciale del Brasile, ma il Brasile è il primo partner commerciale di Buenos Aires, il che dà a Bolsonaro la possibilità di mostrarsi attendista, conscio della forza economica che Brasilia può esercitare sul vicino meridionale.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.