Al-Sisi incontra Putin: diversi i progetti in corso

Pubblicato il 24 ottobre 2019 alle 11:24 in Egitto Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente egiziano, Abdel Fattah al-Sisi, ha preso parte al vertice Russia-Africa del 23 e 24 ottobre, tenutosi a Sochi.

In tale occasione, al-Sisi ha espresso il proprio entusiasmo nell’approfondire le relazioni con la Russia, rafforzate con la firma dell’accordo di partnership strategica inclusiva, raggiunto nel corso della sua ultima visita in Russia, nel mese di ottobre 2018. Durante l’incontro del 23 ottobre con il presidente russo, Vladimir Putin, il presidente egiziano ha posto in evidenza la cooperazione esistente tra le due parti, relativa a diversi ambiti e progetti ancora da eseguire. In particolare, è stato fatto riferimento alla creazione di un’area industriale russa nell’Est di Port Said, città nel Nord del canale di Suez, e alla costruzione dell’impianto per la produzione di energia nucleare di Dabaa, il primo per l’Egitto.

“Per quanto riguarda la zona industriale russa, siamo interessati a completare il progetto e porre fine alle questioni in sospeso” sono state le parole di al-Sisi, il quale ha elogiato la cooperazione e la partnership Russia- Egitto anche nel campo delle reti ferroviarie, che prevede la fabbricazione di treni e vagoni. A tal proposito, il presidente egiziano ha affermato che le parti si stanno impegnando affinché Mosca riesca a consegnare il primo lotto di vagoni entro l’inizio di dicembre. In totale, si arriverà a 1300 vagoni ferroviari.

Al- Sisi ha poi ribadito la necessità e l’importanza di portare a termine la costruzione dell’impianto di Dabaa ed ha invitato Putin a recarsi in Egitto in occasione della posa della prima pietra e della celebrazione dell’apertura della zona industriale. Per il capo di stato del Cairo, è altrettanto importante rafforzare la cooperazione con Mosca in campo militare, volta a creare le competenze necessarie per le forze egiziane. A tal proposito, la Russia è considerata un partner storico, vista la collaborazione militare perdurante da secoli.

Il portavoce ufficiale della presidenza egiziana, l’ambasciatore Bassam Rady, ha confermato che, durante l’incontro, i due presidenti hanno discusso una serie di questioni relative alle relazioni bilaterali, compresi gli sforzi congiunti per riprendere i voli russi in Egitto. Inoltre, secondo quanto riferito, Putin ha dichiarato di aver stanziato 180 milioni di dollari per la costruzione dell’impianto di Dabaa. Il presidente russo ha evidenziato che si è trattato del terzo incontro con il suo omologo egiziano e che un altro ambito di cooperazione rilevante è la lotta al terrorismo.

Dopo il vertice, al-Sisi e Putin si sono recati alla sessione di apertura del forum economico Russia- Africa. “L’Africa sta per assistere ad una fase importante in cui aumenteranno le opportunità in ambito commerciale, per gli investimenti e l’imprenditorialità” sono state le parole del capo di Stato del Cairo, il quale ha aggiunto che l’entrata in vigore dell’accordo di libero scambio renderà il continente una destinazione per i partner che cooperano nel campo dello sviluppo internazionale. Non da ultimo, al-Sisi ha rinnovato l’invito a tutte le società russe e alle istituzioni finanziarie internazionali per la cooperazione e gli investimenti in Africa a rivolgere lo sguardo al continente, affermando: “Questo è il momento ideale”.

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Piera Laurenza, interprete di arabo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.