La Russia è disposta a contribuire al dialogo tra Turchia e Siria

Pubblicato il 21 ottobre 2019 alle 15:05 in Russia Siria Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Mosca è pronta a promuovere il dialogo tra Ankara e Damasco, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov.

“Naturalmente, è necessario un dialogo tra la Turchia e la Repubblica Araba Siriana, e siamo disposti a svolgere un ruolo di supporto e incoraggiare tali contatti diretti”, ha dichiarato Lavrov in una conferenza stampa al termine di un incontro con il suo omologo bulgaro Ekaterina Zakharieva.

Il ministro russo ha sottolineato che questo dialogo dovrebbe basarsi sull’accordo di Adana firmato tra la Turchia e la Siria nel 1998 al fine di cooperare nella lotta contro il terrorismo, in particolare contro l’estensione del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) .

La Turchia ha iniziato un’offensiva nel nord della Siria lo scorso 9 ottobre al fine di allontanare le milizie curde dal confine turco e stabilire una safe-zone nel nord-est del paese arabo per ospitare le migliaia di rifugiati siriani che si trovano ad oggi in territorio turco.

L’operazione, chiamata “Fonte di Pace”, è diretta contro le formazioni guidate dai curdi, tra cui le forze democratiche siriane (FDS), le milizie del Partito dell’Unione Democratica (PYD) e le Unità di protezione popolare (YPG) che dominano il nord-est della Siria e che la Turchia collega con il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK), considerato terrorista.

Gli Stati Uniti, il principale alleato delle milizie curde in Siria, hanno rifiutato di sostenere l’intervento della Turchia, ritirando le loro forze dalla zona di ostilità e imponendo sanzioni ai ministeri turchi di Difesa ed Energia, nonché ai loro ministri e al ministro dell’Interno.

Decine di paesi hanno condannato l’offensiva turca definendola una vera e propria “aggressione” che viola la sovranità e l’integrità territoriale della Siria. Alcune nazioni europee, tra cui Germania, Francia e Repubblica ceca, hanno già sospeso la fornitura di armi alla Turchia; altri paesi stanno prendendo in considerazione restrizioni simili.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.