Visita ufficiale di Xi Jinping in Nepal

Pubblicato il 15 ottobre 2019 alle 14:17 in Cina Nepal

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Xi Jinping si è recato in Nepal dal 12 al 15 ottobre. Si tratta della prima visita di un leader cinese nel Paese dal 1996 e rappresenta il crescente avvicinamento tra Kathmandu e Pechino. 

L’agenzia di stampa cinese, Xinhua, ha sottolineato che lo scopo principale della visita è stato il rafforzamento delle relazioni diplomatiche bilaterali tra i due Paesi. A tale fine, Cina e Nepal hanno concordato l’istituzione di un “partenariato strategico di cooperazione”. Xi ha incontrato i principali leader nepalesi, tra cui il Primo Ministro K.P. Oli, il presidente Bidya Devi Bhandari e il vicepresidente Nanda Bahadur Pun. Durante la visita oltre 23 accordi e memorandum d’intesa sono stati firmati. Gli accordi raggiunti riguardavano numerosi ambiti, dalle infrastrutture al commercio, al turismo e all’istruzione. Xi ha poi lasciato il Nepal dopo aver promesso 496 milioni di dollari di assistenza finanziaria al piccolo Paese asiatico. 

“Le relazioni bilaterali tra Nepal e Cina sono entrate in una nuova fase”, si legge nel comunicato congiunto rilasciato al termine della visita. Il documento sottolinea che la Belt and Road Initiative cinese, nota anche come Nuova Via della Seta, rappresenta una “importante opportunità” per rilanciare le relazioni tra i due Paesi. Il Nepal ha poi ribadito la centralità del principio dell’unica Cina. “Riconosciamo che Taiwan è una parte inalienabile del territorio cinese e che gli affari del Tibet sono affari interni della Cina e ribadiamo la determinazione a non consentire alcuna attività anti-cinese sul suo suolo”. In termini strategici, il Nepal ha cercato di migliorare le proprie relazioni con la Cina al fine di ridurre la sua dipendenza economica dall’India, suo partner storico. Il Nepal e l’India hanno da tempo mantenuto un rapporto privilegiato, ma questo è andato deteriorandosi negli ultimi anni, a seguito della promulgazione di una nuova costituzione nepalese nel 2015. Una serie di tensioni hanno quindi allontanato le due parti.

Durante la visita di Xi, Kathmandu e Pechino hanno discusso della creazione di un collegamento ferroviario trans-himalayano, che si estenderà dal Tibet al Nepal. I due leader hanno inoltre concordato di condurre gli esami preliminari per la costruzione di un tunnel transfrontaliero. Al fine di migliorare ulteriormente i trasporti tra i due Paesi, le parti hanno sottolineato la necessità di ampliare i viaggi aerei diretti tra Cina e Nepal. A settembre, un mese prima del viaggio di Xi, i principali leader del Partito comunista al potere in Nepal hanno partecipato a un simposio di 2 giorni su “Il Pensiero di Xi Jinping”, durante il quale hanno studiato nel dettaglio la dottrina politica del leader cinese. Alcuni osservatori politici nepalesi considerano la leadership politica del Paese particolarmente ricettiva nei confronti dell’esportazione del modello politico cinese. L’aumento dei legami tra il Partito Comunista Cinese e il partito al potere in Nepal ha sollevato preoccupazioni anche a Nuova Delhi. In Nepal, Xi ha invitato Kathmandu a consolidare ciò che Xinhua ha definito la “fondazione politica dei legami bilaterali”. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il primo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Maria Grazia Rutigliano

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.