Di Maio: imprese italiane fatturano in America Latina più che in Asia

Pubblicato il 11 ottobre 2019 alle 6:10 in America Latina Italia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le aziende italiane hanno un fatturato più elevato in America Latina che in Asia, ha rivelato il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio all’apertura della IX Conferenza Italia-America Latina e Caraibi presso la Farnesina. “In America Latina, le società sotto il controllo italiano hanno un fatturato annuo più elevato, circa 54 miliardi di dollari, mentre in Asia sono 38 miliardi” – ha riferito Luigi Di Maio.

Il capo della diplomazia italiana ha affermato che in America Latina “investono e producono oltre 3.500 aziende nazionali”. Il commercio tra Italia e paesi dell’America Latina ha raggiunto i 23 miliardi di euro nel 2018, secondo i dati pubblicati mercoledì 9 ottobre dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) sul suo account Twitter. L’anno scorso gli uomini d’affari italiani hanno investito 31 miliardi  di euro nelle economie latinoamericane.

I legami bilaterali non si limitano alla sfera economica, poiché in America Latina ci sono 11 Istituti di cultura italiani e più di 100.000 persone studiano italiano, riferisce ancora il MAECI. In America Latina risiedono 2 milioni di cittadini italiani, la metà dei quali in Argentina, mentre i latinoamericani in Italia sono oltre 360.000.

La conferenza Italia-America Latina e Caraibi riunisce ogni due anni a Roma i Ministri degli Esteri dei paesi latinoamericani e caraibici e al centro della IX edizione, che si è tenuta a Roma il 10 ottobre, vi è stata l’unione degli sforzi per garantire una crescita sostenibile che possa coniugare le necessità di sviluppo di alcuni paesi con interessi globali quali il rispetto dell’ambiente.

Il segretario dell’Associazione degli Stati Caraibici (ACS) June Soomer ha espresso soddisfazione per rafforzamento dei rapporti bilaterali con tra l’Italia e l’ACS. L’Italia – ha detto Soomer – è fortemente impegnata in campo ambientale a tutela dei Paesi caraibici più esposti ai rischi climatici.

A margine del vertice si sono tenuti diversi bilaterali tra il ministro Di Maio e i rappresentanti di diversi paesi latinoamericani, tra cui il capo della diplomazia del Paraguay Riva Palacios, il capo della delegazione cubana Armando Rodríguez e il ministro degli esteri di Panama Alejandro Ferrer. 

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.