Deputata russa detenuta negli USA. Cremlino: inaccettabile

Pubblicato il 8 ottobre 2019 alle 6:20 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Russia considera inaccettabile la detenzione e l’interrogatorio della deputata russa Inga Yumasheva negli Stati Uniti, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov.

“È un’informazione piuttosto allarmante, che ci causa profonda preoccupazione; riteniamo inaccettabili azioni simili nei confronti di un deputato russo”, ha affermato Peskov.

Inga Yumasheva, coordinatrice di un gruppo parlamentare per le relazioni con il Congresso degli Stati Uniti, è arrivata la scorsa settimana negli Stati Uniti per partecipare al Forum Bilaterale sul Dialogo di Fort Ross, che si è tenuto domenica 6 ottobre.

All’arrivo all’aeroporto di New York, è stata arrestata e interrogata da un agente dell’FBI per un’ora con “domande poco chiare e inaccettabili”.

Il portavoce ha aggiunto che “il ministero degli Esteri russo ha già fatto tutte le dichiarazioni necessarie al riguardo”.

Il ministero degli Esteri russo ha definito l’interrogatorio di Yumasheva “l’ennesima azione ostile contro la Russia” e ha protestato contro Washington inviando una nota di protesta ufficiale al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti in cui vengono richieste spiegazioni sull’accaduto. L’Ufficio federale di indagine degli Stati Uniti, a sua volta, ha rifiutato di commentare l’incidente, reindirizzando la questione al Dipartimento di Stato.

Il Forum Bilaterale sul Dialogo di Fort Ross è una piattaforma di discussione russo-americana aperta nel 2012 che riunisce rappresentanti del mondo della cultura, politici, uomini d’affari ed esperti dei due Paesi.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.