Ucraina compra altri 150 missili Javelin dagli USA

Pubblicato il 4 ottobre 2019 alle 6:10 in USA e Canada Ucraina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le autorità statunitensi hanno approvato la vendita all’Ucraina di 150 sistemi missilistici anticarro di tipo Javelin per un importo di 39 milioni di dollari.

Il contratto sarebbe stato approvato sia dal Dipartimento di Stato che dal Congresso. La notizia che Kiev fosse interessata ad acquistare un nuovo lotto di Javelin era già trapelata in occasione delle indiscrezioni circolate dopo le conversazioni telefoniche tra il presidente ucraino Zelens’kyj e Donald Trump.

Nel 2017 Washington aveva già approvato una fornitura di armi a Kiev, compresi i sistemi anticarro portatili Javelin, così come missili anti-nave per la guardia costiera. In quell’occasione, l’accordo prevedeva una fornitura di 200 missili Javelin e 37 lanciatori. L’amministrazione Obama aveva rifiutato di offrire tali forniture nonostante le ripetute richieste di Kiev.

Le autorità russe hanno ripetutamente messo in guardia contro le forniture di armi all’Ucraina. Mosca, infatti, ha più volte osservato che questo tipo di forniture potrebbe portare a tragiche escalation nel conflitto nel Donbass. Il segretario stampa del Cremlino, Dmitry Peskov, ha sottolineato inoltre che tali forniture sarebbero “in contrasto con gli accordi di Minsk”.

Il Javelin, con un raggio d’azione di 2-3 km, è l’arma anticarro più importante dell’esercito statunitense che consente a un soldato di sparare e muoversi rapidamente perché il missile é teleguidato. Il bersaglio viene individuato solo in fase di puntamento, poi viene agganciato e seguito dal missile che si orienta da sé per mezzo del calore emanato dal bersaglio stesso. Può essera utilizzato in modalità attacco diretto oppure in modalità chiamata ‘Top Attack’, cioè innalzandosi fino a 150 metri di altezza per poi colpire in picchiata per una maggiore capacità di penetrazione sull’obiettivo.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.