Shoigu: l’eccessiva fiducia degli USA nei propri mezzi è pericolosa

Pubblicato il 23 settembre 2019 alle 8:29 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La fiducia degli Stati Uniti nella loro superiorità e la possibilità che questa spinga Washington a compiere “azioni irragionevoli” è la principale minaccia per la Russia, per altri paesi e per la sicurezza globale. È quanto ha dichiarato il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu in una lunga intervista al quotidiano moscovita Moskovskij Komsomolec.

“Quando ti rendi conto della tua vulnerabilità e sei interessato a mantenere l’equilibrio e la sicurezza universale, inizia a girarti la testa. E quando inizi a pensare, come per inerzia negli Stati Uniti alcuni continuano a ritenere, che un equilibrio di potere si sia sviluppato a tuo favore, ti possono venire in testa molte idee, anche certe idee non proprio ragionevoli” – ha detto Shoigu.

Il responsabile del dicastero militare russo ha osservato che, considerato il livello attuale di informazione e automazione dell’apparato tecnico-militare, esiste un’alta probabilità di errori nei sistemi di controllo delle armi. Ecco perché, secondo lui, recentemente è emerso il problema della sicurezza delle informazioni.

Il Ministro in un intervento dedicato all’analisi della situazione geopolitica mondiale, in cui ha ribadito le posizioni di Mosca nei conflitti siriano e ucraino, si è detto “speranzoso” del fatto che la Russia non sarà obbligata a prendere parte a una guerra su vasta scala.

“I rischi e le conseguenze che comporta un guerra su vasta scala sono chiari a tutti, persino ovvi” – ha detto Shoigu, affermando che per questo motivo è nell’interesse della sicurezza globale che non scoppi alcuna guerra.

Il ministro della Difesa ha sottolineato che i progressi della ricerca scientifica e lo sviluppo dell’industria tecnica e bellica consentono alla Russia di contrastare con successo gli Stati Uniti laddove necessario.

Il ministro ha affermato che l’esercito russo e gli armamenti russi hanno “riconquistato il rispetto che avevano un tempo” in tutto il mondo, “grazie alle decisioni politiche e militari del Presidente Putin”, su tutte la riforma dell’esercito e il miglioramento dei salari e delle condizioni di vita dei soldati.

Inoltre, secondo Shoigu, Mosca non sta cercando di competere con Washington “su tutti i fronti”, perché sarebbe “un errore” a causa dell’enorme disparità di budget militare tra i due paesi. Tuttavia, ha aggiunto, tale differenza non è dovuta solo a maggiore o migliore produzione di tecnologia bellica.

“Se si fa un paragone con il budget militare USA si comprende una cosa: i costi enormi servono a coprire le spese tutti i tipi di basi sparse per il mondo: ci sono 170 americane in tutto il mondo” – ha detto il ministro, aggiungendo che le spese degli Stati Uniti solo per l’operazione l’Afghanistan è quasi uguale al bilancio annuale della difesa russa.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.