Russia-India: firmati accordi miliardari in campo militare e non solo

Pubblicato il 6 settembre 2019 alle 6:20 in India Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Annunciata ufficialmente la sottoscrizione di contratti di forniture belliche da parte della Russia all’India per un ammontare che sfiora i 15 miliardi di dollari. L’annuncio arriva a seguito dell’incontro tra Modi e Putin al Forum Economico di Vladivostok e, oltre al settore militare, gli accordi riguardano la cooperazione in altri ambiti come quello tecnico, industriale, finanziario, commerciale e culturale.

Russia ed India hanno firmato un contratto per la fornitura di armi e attrezzature militari per un importo di 14,5 miliardi di dollari. Ad annunciarlo il capo del Servizio federale per la cooperazione tecnico-militare Dmitry Shugaev nel corso di una conferenza stampa nella giornata di ieri.

Per l’esattezza gli accordi riguarderebbero la fornitura e autorizzazione alla produzione congiunta del sistema di difesa aerea mobile ‘Igla-S’, nonché la produzione di ricambi in India per tutta una serie di attrezzature, armamenti e mezzi militari russi.

Shugaev ha tenuto a precisare che “nonostante la forte pressione di Washington, l’anno scorso l’India ha ordinato alla Russia i sistemi missilistici antiaerei S-400, nonchè le fregate 11356 e un grosso lotto di munizioni per le forze aeree, navali e terrestri”.

Nel frattempo il presidente russo Vladimir Putin e il Primo ministro indiano Narendra Modi si sono incontrati a margine del forum economico orientale di Vladivostok per concordare un pacchetto contenente tutta una serie di accordi bilaterali che abbracciano un’ampia gamma di settori, come quello commerciale e degli investimenti, lo sviluppo tecnologico, quello industriale e ancora istruzione e cultura.

Il 5° Forum Economico Orientale di Vladivostok è iniziato mercoledì 4 settembre e durerà fino a sabato. A margine di questo importante incontro annuale, che riunisce i più importanti protagonisti dell’economia asiatica, il leader indiano ha incontrato il presidente Putin per discutere i punti più importanti a cui le rispettive diplomazie stavano lavorando da mesi.

I politici si sono incontrati al molo dell’Università Federale dell’Estremo Oriente e sono andati in barca al cantiere del complesso navale Zvezda nella città di Bolshoi Kamen.

Nell’occasione il Presidente russo ha mostrato al Primo ministro indiano un nuovo bacino di carenaggio che consente la riparazione di navi di qualsiasi dimensione. Successivamente si sono svolti i negoziati, al termine dei quali è stata firmata e pubblicata una dichiarazione congiunta.


Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da 
Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.