Russia e Argentina cercano accordo per esplorazioni congiunte di gas

Pubblicato il 5 settembre 2019 alle 8:39 in Argentina Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La principale impresa russa del gas, Gazprom, e la compagnia petrolifera statale argentina Yacimientos Petrolíferos Fiscales (YPF) stanno lavorando ad un piano per esplorazioni congiunte, ma hanno bisogno di più tempo per firmare un accordo sul loro progetto congiunto di esplorazione del gas, ha detto l’ambasciatore argentino in Russia, Ricardo Lagorio.

“YPF e Gazprom sono andate molto vicine alla firma di questo accordo, quindi stiamo aspettando gli ultimi ritocchi, ma entrambe le impresa stanno lavorando duramente… a volte c’è solo bisogno di più tempo” – ha detto Lagorio all’agenzia di stampa russa Sputnik a margine del Forum Economico orientale 2019, in corso a Vladivostok e al quale il diplomatico guida la delegazione Argentina.

L’ambasciatore ha espresso la convinzione che a lungo termine YPF e Gazprom raggiungeranno un accordo sui dettagli del progetto e firmeranno il contratto.

Nel 2015 le due società hanno firmato un accordo quadro per la prospezione e l’estrazione congiunta di idrocarburi in Argentina, nonché un memorandum di cooperazione che prevede l’esplorazione, l’estrazione e il trasporto di idrocarburi nel territorio argentino e nei paesi terzi.

L’Argentina ha in programma di espandere la propria presenza nelle future edizioni del Forum Economico orientale, ha spiegate Lagorio. “Immagino che in futuro si assisterà ad una maggiore partecipazione, non dico a una maggiore attività perché siamo già molto attivi in questo Forum – ha spiegato il diplomatico – ma più partecipazione di imprese e istituzioni da Buenos Aires e dall’Argentina”.

Lagorio ha aggiunto che l’Argentina, pur non avendo accesso all’Oceano Pacifico, è molto interessata a cooperare con l’Estremo Oriente russo, principalmente in “tutto ciò che riguarda minerali, petrolio e gas”, nonché turismo e commercio. L’ambasciatore ha sottolineato che le relazioni di Buenos Aires con i paesi che affacciano sulla costa asiatica del Pacifico sono cresciute enormemente negli ultimi anni, e che questa crescita dovrebbe ora estendersi all’Estremo Oriente russo. “Penso che il partenariato bilaterale tra Argentina e Russia, che è strategico, si estenderà negli anni a venire a tutta la Russia e non solo a Mosca, Vladivostok e Nižnij Novgorod” – ha affermato il diplomatico argentino.

Lo scorso maggio si era riunita a Buenos Aires la XIV Commissione intergovernativa argentino-russa per la cooperazione economico-commerciale e scientifico-tecnica per migliorare gli investimenti e il rispettivo scambio commerciale di nazioni. Durante l’incontro, le parti hanno lavorato per “raggiungere un aumento delle relazioni economico-commerciali e approfondire il legame strategico” – dichiarava allora in una nota il Ministero degli Esteri del paese sudamericano, che spiegava inoltre che i funzionari dei due paesi avevano discusso di commercio, investimenti, energia, agricoltura, pesca e cooperazione scientifico-tecnologica.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.