I rapporti tra Cina e Corea del Nord: annunciata una visita di Stato

Pubblicato il 30 agosto 2019 alle 10:17 in Cina Corea del Nord

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il massimo diplomatico del governo cinese, il consigliere di Stato Wang Yi, visiterà la Corea del Nord la prossima settimana, secondo quanto ha dichiarato il ministero degli Esteri cinese, venerdì 30 agosto.

La visita si inserisce in un particolare rapporto tra i due Paesi. La Cina è il principale partner commerciale della Corea del Nord e un importante vicino. Pechino ha supportato il regime di Kim Jong-un in diverse occasioni e si è opposto al regime di sanzioni internazionali contro Pyongyang, nella speranza di evitare il collasso del Paese e un afflusso di rifugiati attraverso il confine. 

Tuttavia, i test nucleari di Pyongyang e il lancio di missili hanno complicato le sue relazioni con Pechino, che ha sostenuto la ripresa dei “Six Party Talks”, il quadro multilaterale per la denuclearizzare la Corea del Nord. L’epurazione dei massimi funzionari nordcoreani che Kim Jong-un ha messo in atto quando è salito al potere ha suscitato forti preoccupazioni in Cina, poichè si temeva per la stabilità e la direzione della leadership nordcoreana. Tuttavia, la recente spinta diplomatica della Corea del Nord con gli Stati Uniti e la Corea del Sud sembra aver spianato la strada a un riavvicinamento tra Kim e il presidente cinese, Xi Jinping.

Il presidente di Pechino ha effettuato una visita ufficiale in Corea del Nord il 20 giugno. Si è trattato del primo viaggio a Pyongyang dall’inizio della sua presidenza, nel 2013, e della prima visita di un capo di Stato cinese in Corea del Nord dal 2005, quando a recarvisi fu l’allora presidente Hu Jintao. La visita è durata 2 giorni e aveeva, tra gli obiettivi, quello di promuovere la ripresa del dialogo con gli USA per la denuclearizzazione della penisola coreana e il ruolo della Cina come promotore e sostenitore della stabilità regionale.

Xi Jinping ha espresso il suo pieno sostegno al leader nordcoreano, Kim Jong-un, e ha affermato di voler svolgere un ruolo proattivo nel portare pace e stabilità alla regione, a prescindere dai mutamenti dello scenario internazionale. La Cina sosterrà il Partito e il popolo nordcoreano nell’implementazione di una nuova linea strategica, ha detto Xi Jinping. Le dichiarazioni del Presidente della Cina erano apparse in un editoriale sul giornale di partito nordcoreano, il Rodong Sinmun, il 19 giugno. Quella di inviare una lettera con le sue aspettative per le visite ufficiali da far pubblicare ai media del Paese che si appresta a visitare sta diventando un’usanza di Xi Jinping.

La visita di Xi Jinping in Corea del Nord giunge in un momento caratterizzato da tensione e stallo. La tensione è quella della guerra commerciale con gli Stati Uniti e dei rapporti tra Washington e Pechino. Lo stallo è quello dei negoziati per la denuclearizzazione della penisola coreana tra Corea del Nord e Stati Uniti, bloccati dal secondo vertice che ha visto Kim Jong-un e Donald Trump incontrarsi nel mese di febbraio 2019. Il presidente Trump ha affermato di aver ricevuto una lettera da Kim Jon-un che ha “resettato” i toni dei rapporti tra i due Paesi. Lo stallo dei negoziati è dovuto principalmente al fatto che la Corea del Nord vorrebbe eliminare le sanzioni Onu nei suoi confronti prima di portare avanti la denuclearizzazione, mentre gli Usa vorrebbero tenerle ed eliminarle solo dopo che la denuclearizzazione sia stata portata avanti.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Maria Grazia Rutigliano

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.