Erdogan e Putin: Ankara e Mosca sempre più vicine

Pubblicato il 28 agosto 2019 alle 9:08 in Russia Turchia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Vladimir Putin e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno inaugurato insieme il 14 ° Salone Internazionale dell’Aviazione e dello Spazio MAKS-2019, che si svolge a Zhukovskij, alle porte di Mosca, con la Turchia come ospite d’onore.

I capi di stato hanno ispezionato l’esposizione dello spettacolo aereo e i tecnici hanno presentato a entrambi i campioni di diversi ritrovati dell’aviazione russa: in particolare, l’ultimo caccia Su-57, che Ankara si è detta interessata a testare, il caccia Su-35, l’elicottero medio Ka-62 e l’elicottero pesante Mi-38. Quindi i leader dei Russia e Turchia hanno esaminato l’aereo anfibio Be-200. Putin ha spiegato personalmente a Erdogan le principali caratteristiche del modello, secondo quanto riferisce l’ufficio stampa del Cremlino. I due presidenti sono anche saliti  a bordo dell’aeromobile civile russo MS-21, esaminandone l’abitacolo e la cabina.

I due capi di stato hanno anche visitato il padiglione Roscosmos, dove sono esposti i prodotti della ONG Lavochkin, RSC Energia ed Energomash. In teleconferenza, i presidenti hanno parlato con l’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale e si sono congratulati con loro per l’attracco con l’astronave Soyuz MS-14.

“Sono sicuro che tutti i nostri partner stranieri e, naturalmente, i nostri amici turchi, la delegazione turca saranno interessati ai risultati raggiunti dall’industria aeronautica nazionale russa e alle capacità tecniche dell’ultima generazione delle forze aerospaziali russe, e questo aprirà nuove opportunità per una cooperazione reciprocamente vantaggiosa” – ha dichiarato Putin inaugurando il Salone Maks-2019.

“Una stretta cooperazione, il dialogo tra Russia e Turchia si basa su radici storiche, profonde e ricche. Quest’anno prevediamo che circa sei milioni di turisti russi visitino il nostro paese. Il fatturato commerciale tra i nostri paesi supera già i 25 miliardi di dollari, ma il nostro compito è raggiungere una cifra di cento miliardi di dollari. Riteniamo che la nostra cooperazione con la Russia darà slancio a un nuovo sviluppo di eventi, sia nel settore dell’aviazione che nel campo della tecnologia spaziale” – ha risposto Erdogan.

Inaugurato il Salone Putin ed Erdogan hanno continuato un negoziato a porte chiuse, in cui sono stati discussi i principali temi in agenda bilaterale e internazionale. Entrambi hanno posto l’accento sulla sempre maggior cooperazione tra Ankara e Mosca e sottolineato il fatto che la visita di Erdogan coincide con la consegna del secondo slot di S-400 alla Turchia.

“Sottolineo che l’interazione russo-turca e le relazioni tra Russia e Turchia si stanno progressivamente sviluppando sui principi di amicizia, rispetto reciproco e considerazione degli interessi reciproci. L’interazione dei nostri paesi nell’economia e nel turismo si sta rafforzando. Nel 2018, il commercio è cresciuto del 16% e ha raggiunto $ 25,5 miliardi. Gli investimenti reciproci hanno raggiunto i 20 miliardi di dollari. Sono in corso lavori per preparare un accordo intergovernativo volto a espandere ulteriormente la pratica degli insediamenti nelle valute nazionali nel commercio reciproco. Contiamo di garantire i servizi bancari ininterrotti delle transazioni. Oggi ne abbiamo anche parlato separatamente, ne abbiamo discusso anche a livello ministeriale. Russia e Turchia collaborano strettamente nel settore energetico. Rosatom, come sapete, sta costruendo il primo NPP Akkuyu in Turchia” – ha dichiarato Putin al termine del vertice a porte chiuse.

Anche Erdogan ha sottolineato l’importante cooperazione nel settore della difesa tra Ankara e Mosca.

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di russo

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.