Repubblica Democratica del Congo: nominato il nuovo governo

Pubblicato il 26 agosto 2019 alle 10:31 in Africa Rep. Dem. del Congo

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente della Repubblica Democratica Congo, Felix Tshisekedi, e il suo primo ministro, hanno nominato il nuovo governo del Paese dopo quasi 9 mesi dalle elezioni. 

Il ministero che riguarda la gestione delle risorse minerarie è andato a Willy Samsoni, ex ministro delle Miniere del governo locale della provincia di Haut Katanga. Invece, l’ex direttore generale delle imposte della Repubblica Democratica del Congo, Sele Yalaghuli, è stato nominato ministro delle Finanze. Ngoy Mukena, stretto alleato dell’ex presidente Joseph Kabila, è il nuovo Ministro della Difesa del Paese.

Le elezioni si erano tenute il 30 dicembre del 2018 e avevano visto la vittoria di Félix Tshisekedi, per il partito dell’Alternanza Democratica. Si è trattato delle prime elezioni presidenziali che si sono svolte senza spargimenti di sangue nella storia della Repubblica Democratica dai tempi della sua indipendenza, nel 1960. Con il 38,5% delle preferenze, Félix Tshisekedi, 55 anni, membro dell’Assemblea Nazionale congolese, aveva vinto con un buon margine rispetto agli altri 20 candidati. Sconfitto, invece, l’ex ministro dell’Interno, Emmanuel Ramazani Shadary, delfino dell’ex presidente. Dura sconfitta anche per l’altro candidato dell’opposizione, Martin Fayulu, ex magnate del petrolio che aveva contestato il regolare svolgimento delle elezioni. Accanto a Fayulu si era schierata subito la Francia, con il suo ministro degli Esteri, Jean-Yves Le Drian, che aveva chiesto «chiarezza sui risultati di un voto non conformi alle attese».

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Maria Grazia Rutigliano

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.