Amazzonia: Bolsonaro contro Macron

Pubblicato il 26 agosto 2019 alle 8:32 in Brasile Francia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il G7 di Biarritz ha approvato un’azione comune in difesa dell’Amazzonia, mentre il governo di Brasilia invia l’esercito per domare gli incendi nella principale foresta del pianeta. Non si placano tuttavia, le polemiche tra il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, e il suo omologo francese Emmanuel Macron.

Il presidente francese accusa Bolsonaro di “mentire” sui suoi impegni ambientali e annuncia che, a queste condizioni, la Francia si opporrà all’accordo commerciale tra laUE e il Mercosur, seguita poche ore dopo dall’Irlanda. Bolsonaro sottolinea che Macron si è sempre opposto all’accordo, bloccato dalla Francia per oltre un ventennio, e che l’Amazzonia è “una scusa”. Il presidente del Brasile ribadisce che gli incendi sono al livello degli anni scorsi e che l’attenzione mediatica è un attacco al suo governo.

Bolsonaro ha inoltre accusato Macron di avere “una mentalità colonialista”. “Mi dispiace che il presidente Macron cerchi di strumentalizzare una questione interna del Brasile e degli altri paesi amazzonici  per ottenere benefici politici personali” – aveva affermato il leader brasiliano nel reagire alla decisione del presidente francese di inserire l’Amazzonia all’ordine del giorno del G7 lo scorso fine settimana.

“Il tono sensazionalista con cui si riferisce all’Amazzonia (usando persino foto false) non contribuisce in alcun modo alla soluzione del problema” – ha aggiunto Bolsonaro in un messaggio sul suo account Twitter.

Lo scontro tra Macron e Bolsonaro è iniziato giovedì 22 agosto con un tweet di Macron. “La nostra casa brucia. Letteralmente. L’Amazzonia, il polmone del nostro pianeta che produce il venti percento del nostro ossigeno, è in fiamme. È una crisi internazionale. Membri del G7, appuntamento tra due giorni per parlare di questa urgenza” – aveva scritto giovedì 22 agosto Macron su Twitter, usando l’hashtag #ActForTheAmazon e ha accompagnato il testo di una fotografia di questa foresta pluviale in fiamme. Foto che, però, risale al 2003, come segnalato dall’Agence France Press e come non ha mancato di sottolineare l’esecutivo di Brasilia.

La tensione è aumentata ulteriormente venerdì. Macron ha accusato Bolsonaro venerdì di “mentire” sui suoi impegni sul clima e ha annunciato che, a queste condizioni, la Francia si oppone all’accordo commerciale tra l’Unione europea e il Mercosur . “Dato l’atteggiamento del Brasile nelle ultime settimane, il presidente della Repubblica non può fare a meno di scoprire che il presidente Bolsonaro gli ha mentito durante il vertice di Osaka (G20)” – ha comunicato l’Eliseo. Tutti i paesi del G20 tranne gli Stati Uniti hanno ratificato a giugno ad Osaka (Giappone) l’accordo di Parigi sul clima del 2015, incluso il Brasile.

“Le decisioni e le dichiarazioni del Brasile nelle ultime settimane mostrano bene che il presidente Bolsonaro ha deciso di non rispettare i suoi impegni in termini di clima e di non impegnarsi per la biodiversità” – continua la Presidenza francese. “In queste condizioni, la Francia si opporrà all’accordo con il Mercosur”.

 

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.