FBI: terrorista di Al Qaeda ricercato in Brasile

Pubblicato il 13 agosto 2019 alle 18:15 in Brasile USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’ FBI, ovvero l’Ufficio Federale di Investigazione americano, ha riferito che sta cercando di scovare e interrogare un sospetto militante egiziano di Al Qaeda che al momento si troverebbe in Brasile. Il Paese dell’America Latina ha reso noto, da parte sua, che coopererà con gli Stati Uniti in tutti i modi possibili.

Mohamed Ahmed Elsayed Ibrahim è stato aggiunto nella lista dei maggiori ricercati dall’FBI, lunedì 12 agosto, con la motivazione che “deve essere interrogato in relazione al suo presunto ruolo con la rete di Al Qaeda e in quanto agente e mediatore coinvolto nell’organizzazione di attentati contro gli Stati Uniti e i suoi interessi”. L’FBI sostiene che Mohamed Ibrahim abbia fornito “supporto materiale” ad Al Qaeda dal 2013, circa, in poi. L’uomo, secondo l’Ufficio di Investigazione, è nato in Egitto nel 1977 e si troverebbe attualmente in Brasile.

In una dichiarazione congiunta, rilasciata lunedì 12 agosto, il Ministero brasiliano di Giustizia e quello degli Affari Esteri hanno riferito che Mohamed Ahmed Elsayed Ibrahim sarebbe entrato in Brasile nel 2018 e qui avrebbe soggiornato come residente legale. È possibile, dunque, secondo le autorità, che si trovi ancora nel Paese. “Il governo del Brasile è aperto alla collaborazione con gli uffici americani che indagano sul caso e, in conformità con le sue leggi, sta seguendo la pista e le richieste americane”, si legge nella dichiarazione.

Il presidente dell’ultra-destra brasiliana, Jair Bolsonaro, sta lavorando da tempo per rafforzare le relazioni del suo Paese con quello del presidente Donald Trump, suo alleato ideologico. Trump ha altresì proposto un accordo bilaterale in ambito commerciale per favorire le due maggiori economie del continente americano.

La cooperazione tra i due Stati in materia di sicurezza è forte ormai da tempo, con ufficiali statunitensi e brasiliani che lavorano a stretto contatto sui casi di traffico di armi e droga. Gli USA sono spesso preoccupati per la presenza di militanti di organizzazioni terroristiche, come Al Qaeda o Hezbollah, sul territorio del Paese sudamericano.   

Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale da Apple Store o Google Play

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.